Lunedì 17 Dicembre 2018 | 13:21

NEWS DALLA SEZIONE

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

May, l'Ue disponibile ad altri chiarimenti su Brexit

 
Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

Migranti: Belgio, fuori da Schengen chi blocca Dublino

 
Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

Lavoro: intesa 28 su creazione nuova Agenzia Ue ad hoc

 
Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

Corte Ue, lauree contemporanee vanno sempre riconosciute

 
Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

Bce: Ue, ok finale a Enria a capo supervisione bancaria

 
Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

Npl: Tajani, proposta votata da Pe assicura maggiore stabilità

 
Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

Dieta Med: una 'giornata europea' può allungare la vita

 
Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

Ok finale a nuovo Codice Ue tlc, in vigore da 20 dicembre

 
Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

Avramopoulos, migliaia vittime tratta in Ue, 44% è europeo

 
Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

Riso: Comitato Ue si spacca su ripristino dazi

 
Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

Raggiunta intesa Ue su norme 'antidumping' autotrasportatori

 

Governo: Bizzotto (Lega), scandaloso comportamento Mattarella (2)

Governo: Bizzotto (Lega), scandaloso comportamento Mattarella (2)

STRASBURGO - "E' scandaloso che Mattarella abbia mandato all'aria un Governo che aveva la maggioranza parlamentare e che rappresentava, con il contratto di governo, ciò che gli italiani avevano chiesto con il loro voto". Lo dichiara il capogruppo della Lega al Parlamento Europeo Mara Bizzotto. "E' evidente che Mattarella ha retto il gioco di chi, a Bruxelles e a Berlino, vuole tenere gli italiani al guinzaglio dei poteri forti, delle agenzie di rating e delle banche che vorrebbero continuare a sottomettere il nostro Paese agli interessi dell'Europa e della finanza internazionale".

 

Secondo Bizzotto "Bruxelles e Berlino, ma anche qualcuno a Roma, si renderanno conto molto presto che gli italiani sono stanchi di subire queste inammissibili scorribande straniere. Le prossime elezioni saranno un referendum tra chi crede nella sovranità e nella volontà popolare degli italiani che vogliono tornare liberi, e chi preferisce essere schiavo dei diktat dell'Europa e della Germania". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400