Domenica 20 Gennaio 2019 | 14:16

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

 
ROMA
Con scorporo rete Tim rimane dominante

Con scorporo rete Tim rimane dominante

 
VENEZIA
Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

 
MILANO
Luxottica: addio alla Borsa di Milano

Luxottica: addio alla Borsa di Milano

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

 
WASHINGTON
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

 
ROMA
Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

 
BOLZANO
Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

 
MILANO
Nautica, Ferretti acquisisce Wally

Nautica, Ferretti acquisisce Wally

 
MILANO
Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

 

«Il feudo di Fazio comincia a sgretolarsi»

Lo scrive oggi il Financial Times, commentando la decisione del cda della Banca Popolare Italiana di vendere la sua quota in Antonveneta agli olandesi di Abn Amro
ROMA - «Antonio Fazio, governatore della Banca d'Italia, può restare aggrappato al suo posto, ma il suo feudo sta iniziando a sgretolarsi». Lo scrive oggi il Financial Times, commentando la decisione del cda della Banca Popolare Italiana di vendere la sua quota in Antonveneta agli olandesi di Abn Amro. Una decisione che comunque - sostiene il Ft - non fa ancora calare il sipario «sull'oscuro episodio» della vicenda legata alla banca padovana.
Mentre perde alleati in Italia, nota il quotidiano britannico, «Fazio ha ancora degli amici a Francoforte». E' questa la lettura dell'intervento del presidente della Bce Jean Claude Trichet, che «sembra non aver capito che mantenere lo status quo in Italia rischia di minare la legittimazione da cui dipende l'indipendenza della banca centrale». Trichet aveva infatti dichiarato - riporta ancora il Ft - che «usare la legislazione nazionale per destituire un governatore segnerebbe un precedente catastrofico per l'indipendenza delle banche centrali».
Il Financial Times poi esprime dubbi sull'iter della riforma di Bankitalia. «L'esecutivo ha approvato alcune riforme - scrive - ma resta il rischio che non avverranno cambiamenti prima delle prossime elezioni». Berlusconi si sarebbe mostrato «stranamente timido» e, per non alienarsi la Lega, avrebbe lasciato che lo scandalo contribuisse a mettere in evidenza le fratture all'interno della coalizione di centrodestra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400