Giovedì 17 Gennaio 2019 | 02:20

NEWS DALLA SEZIONE

TREVISO
Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

 
ROMA
Spread chiude in forte calo a 253

Spread chiude in forte calo a 253

 
ROMA
Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

 
ROMA
Spread in forte calo in zona 250

Spread in forte calo in zona 250

 
NEW YORK
Borsa: Wall Street apre positiva

Borsa: Wall Street apre positiva

 
NEW YORK
Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

 
ROMA
Più segnali su finanziamento terrorismo

Più segnali su finanziamento terrorismo

 
TORINO
Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

 
ROMA
Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

 
ROMA
Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

 

Balzo in avanti dell'inflazione

Da rilevazioni Istat su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,4%, il maggior aumento congiunturale da febbraio 2003. Nell'anno la percentuale inflattiva è salita al 2,1%.
A trainare i costi di benzina (+9,5%) e gasolio (+20,9%). «Il capitolo dei trasporti e abitazione, acqua, elettricità e combustibile spiega oltre il 60% del tasso di inflazione».
Aosta città più cara , Bari tra le più convenienti
ROMA - L' inflazione è salita a luglio al 2,1%. Lo afferma l'Istat confermando così le prime stime preliminari diffuse alla fine dello scorso mese. Su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,4%, il maggior aumento congiunturale da febbraio 2003.
Nell'ambito delle 20 città capoluogo di regione, gli aumenti tendenziali più elevati dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività si sono verificati nelle città di Aosta (più 3,6 per cento), Torino (più 2,6 per cento), Trieste e Campobasso (più 2,5 per cento per entrambe), Venezia e Napoli (più 2,3 per cento per entrambe). Quelli più moderati hanno riguardato le città di Firenze (più 1,3 per cento), Genova, Bologna, Roma e Bari (più 1,7 per cento per tutte e quattro), Milano (più 1,8 per cento) e Ancona e Palermo (più 1,9 per cento per entrambe).

IN UN ANNO BENZINA +9,5%, GASOLIO +20,9%
In luglio i prezzi della benzina sono saliti del 3,5% rispetto a giugno 2005 e del 9,5% rispetto a luglio 2004. Lo comunica l'Istat precisando che «il prezzo del gasolio subisce un aumento ancora maggiore: +4,7% rispetto a giugno, con una crescita annua del 20,9%».
«La risalita del tasso tendenziale di crescita dei prezzi al consumo - spiega l'Istituto di statistica - si deve, in primo luogo, all'andamento dei prezzi dei beni energetici la cui dinamica tendenziale ha fatto segnare una sensibile accelerazione rispetto al mese precedente». La scomposizione del tasso differenziale di crescita dell'indice evidenza che, infatti, nell'ultimo mese il contributo maggiore al rialzo dei prezzi «è attribuibile al capitolo dei trasporti che, assieme al capitolo dell'abitazione, acqua, elettricità e combustibile spiega oltre il 60% del tasso di inflazione».

+35% BIGLIETTI AEREI, CORRE RC AUTO
A luglio i prezzi dei biglietti aerei sono aumentati del 9% rispetto a giugno e addirittura del 35,9% rispetto a luglio 2004. Lo rende noto l'Istat precisando che lo scorso mese si sono continuate a registrare «tensioni» anche nel settore assicurativo. In particolare i prezzi delle tariffe Rc Auto a luglio sono saliti dello 0,5% su giugno e del 2,2% rispetto a luglio 2004. Fermi invece su base congiunturale i prezzi dei servizi bancari, che comunque rispetto a luglio 2004 sono saliti del 9%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400