Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 06:39

NEWS DALLA SEZIONE

PECHINO
Borsa, Shanghai apre a -0,05%

Borsa, Shanghai apre a -0,05%

 
TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in lieve rialzo

Borsa: Tokyo, apertura in lieve rialzo

 
MOSCA
Tria, stagnazione spero temporanea

Tria, stagnazione spero temporanea

 
MILANO
Tesoro: colloca 10 mld Btp a 15 anni

Tesoro: colloca 10 mld Btp a 15 anni

 
ROMA
Entro febbraio decreto attuativo Pir

Entro febbraio decreto attuativo Pir

 
TRIESTE
Fincantieri: appalto da Regent Seven Sea

Fincantieri: appalto da Regent Seven Sea

 
MILANO
Casa: nel 2018 aste a quota 245mila, +4%

Casa: nel 2018 aste a quota 245mila, +4%

 
ROMA
Certificazione anticorruzione per Poste

Certificazione anticorruzione per Poste

 
REGGIO CALABRIA
Boccia, rallentamento è indice negativo

Boccia, rallentamento è indice negativo

 
ROMA
Banche:approccio Bce già comunicato 2018

Banche:approccio Bce già comunicato 2018

 
MILANO
Borsa:Europa gira in calo, Jpm delude

Borsa:Europa gira in calo, Jpm delude

 

Prezzo minimo di 3 ? per un pacchetto di sigarette

E' stato fissato da un decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di oggi. I rincari, compresi tra un minimo di 5 centesimi e un massimo di un euro, riguardano meno del 5% delle marche in circolazione e sicuramente ridurranno l'appeal di quelle meno famose
ROMA - Tre euro per un pacchetto da venti, 1,50 per quello da dieci. E' il nuovo prezzo minimo delle sigarette fissato da un decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di oggi. I rincari, compresi tra un minimo di 5 centesimi e un massimo di un euro, riguardano meno del 5% delle marche in circolazione e sicuramente ridurranno l'appeal di quelle meno famose.
«Per esigenze di tutela e di difesa della salute pubblica - si legge nel decreto, che riprende una norma della Finanziaria 2005 - volte al contenimento dei consumi di sigarette, in modo particolare tra i più giovani, più facilmente indotti all'uso del tabacco lavorato da prezzi di vendita al dettaglio troppo bassi, risulta opportuno introdurre una misura sui prezzi che, nel rispetto delle direttive e degli orientamenti manifestati dalla Commissione europea, favorisca il contenimento dell'uso di questi prodotti».
Alle esigenza di difesa dei consumatori più giovani, condivisa dal ministero della salute, si sposa anche quella - prosegue il testo, firmato dal direttore generale dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, Giorgio Tino - di «assicurare comunque il previsto livello delle entrate erariali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400