Giovedì 17 Gennaio 2019 | 01:04

NEWS DALLA SEZIONE

TREVISO
Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

 
ROMA
Spread chiude in forte calo a 253

Spread chiude in forte calo a 253

 
ROMA
Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

 
ROMA
Spread in forte calo in zona 250

Spread in forte calo in zona 250

 
NEW YORK
Borsa: Wall Street apre positiva

Borsa: Wall Street apre positiva

 
NEW YORK
Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

 
ROMA
Più segnali su finanziamento terrorismo

Più segnali su finanziamento terrorismo

 
TORINO
Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

 
ROMA
Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

 
ROMA
Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

 

Bankitalia: è crisi ma non per i porti

L'attività portuale (principalmente il trasporto merci, meno quello passeggeri) è in crescita. In Puglia un aumento del +14,9% per i container, +17,8% di "croceristi"
ROMA - La crisi economica che ha colpito di recente il Belpaese sembra aver sfiorato solo in parte l'attività portuale, un importante indicatore dell'andamento economico. I traffici continuano infatti a crescere e, tranne alcune eccezioni, a ritmi serrati. L'incremento riguarda principalmente il trasporto merci, meno quello passeggeri. E' quanto emerge dalle note sull'andamento dell'economia predisposte dagli uffici della Banca d'Italia delle singole regioni.
Ecco una mappa della situazione portuale italiana aggiornata allo scorso anno: CHI SALE...
- EMILIA ROMAGNA: A Ravenna i traffici sono cresciuti dell'1,6% rispetto al 2003 attestandosi a 22,7 milioni di tonnellate. L'incremento ha interessato principalmente le merci che rappresentano il 96% del totale dei traffici.
- CALABRIA: Continua a crescere l'attività di Gioia Tauro consolidando il primato tra i porti commerciali italiani: i contenitori e le merci movimentate sono cresciuti entrambi del 3,6%.
- SICILIA: Il traffico merci nei porti dell'isola è aumentato complessivamente del 6%. Il trasporto di prodotti petroliferi (il 79% dei traffici) è aumentato del 5,5%. In crescita anche il numero dei passeggeri (+1,3%).
- PUGLIA: Il traffico nei porti della regione è aumentato del 13,5% con un +14,9% per i container. Cresce il flusso dei "croceristi": +17,8%.
- TOSCANA: Il movimento di merci ha rallentato la crescita rispetto al 2003 presentando un +2,4%. Cresce la movimentazione dei contenitori (+7%) e il numero di passeggeri (+1,2%).
- VENETO: In crescita i traffici merci a Venezia (+1,5%) e a Chioggia (+12,9%). A Venezia in particolare è cresciuto il traffico industriale +16,2%.
- FRIULI VENEZIA GIULIA: +2% per il traffico merci a Trieste soprattutto grazie agli oli minerali (+3,1%).
- LIGURIA: Il traffico merci è aumentato dell1,9% e nei primi 3 mesi del 2005 la crescita ha accelerato portandosi al 2,7% su base annua. A Genova gli incrementi hanno riguardato soprattutto i prodotti siderurgici e i veicoli.
...E CHI SCENDE - CAMPANIA: Stazionario a Napoli il movimento merci (+0,2%) mentre si è registrata una marcata contrazione nel traffico container (-19,8%). In crescita il traffico passeggeri (+19,5%).
- MARCHE: L'attività del porto di Ancona nel trasporto merci
è diminuita del 5%. Il trasporto tramite container è sceso del
14,2% ed è calato anche il traffico passeggeri (-4,6%).
- SARDEGNA: Il traffico delle merci trasportate nei porti dell'isola è calato del 4,8%. In compenso è cresciuto il flusso delle merci transitate nel porto di Cagliari: +60% rispetto al 2003.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400