Sabato 25 Gennaio 2020 | 23:39

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Catalfo, dopo cuneo ora salario minimo

Catalfo, dopo cuneo ora salario minimo

 
ROMA
P.a: Pisano, pagamenti online o sanzioni

P.a: Pisano, pagamenti online o sanzioni

 
ROMA
Brexit: pressing banche per meno tasse

Brexit: pressing banche per meno tasse

 
ROMA
Pop Bari, a studio newco con banche Sud

Pop Bari, a studio newco con banche Sud

 
MILANO
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

 
NEW YORK
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

 
NEW YORK
Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

 
MILANO
Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

 
MILANO
Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

 
TRIESTE
Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

 
MILANO
Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

E' emergenza per le estorsioni al Sud

Da un'analisi della Cgia di Mestre risulta preoccupante la situazione registrata nelle principali regioni meridionali: mentre la media italiana è di 100 la Calabria ha un tasso del 252, segue la Campania (199), poi la Sicilia (190) e infine la Puglia (155). Le vittime non denunciano
E' emergenza per le estorsioni al Sud
ROMA - Crescono le estorsioni (+1.948 denunce), rimane stabile l'usura (+105 denunce). Questo il risultato di un'analisi della Cgia di Mestre che ha verificato l'andamento delle denunce effettuate all'Autorità giudiziaria tra il 2000 e il 2004. E a preoccupare è la situazione registrata nelle principali regioni meridionali che risultano essere le più investite soprattutto dal fenomeno delle estorsioni. Infatti, con la media Italia uguale a 100, data dal rapporto tra il numero dei procedimenti di estorsione sulla popolazione con età superiore ai 15 anni, tutte le principali regioni meridionali si trovano nei primi 4 posti di questa speciale classifica.
A guidare la graduatoria è la Calabria (252), segue la Campania (199), poi la Sicilia (190) e infine la Puglia (155).

In termini assoluti il maggior incremento di denunce registrate tra il 2000 e il 2004 si è avuto in Campania (+463). Al secondo posto la Sicilia (+284) e al terzo la Lombardia (+271).
Più stabile la situazione riguardante l'usura. La variazione di denunce effettuate nel periodo di tempo preso in esame è stata di solo 105. Tuttavia, rispetto alla situazione delle estorsioni, le realtà territoriali più esposte sono la Valle d'Aosta (426), l'Abruzzo (222) e la Calabria (194). Anche in questo caso si è preso come parametro di riferimento la media Italia uguale a 100, data dal rapporto tra il numero dei procedimenti di usura sulla popolazione con età superiore ai 15 anni.

«Il fatto che le denunce contro il reato di usura siano pressochè stabili da più di 4 anni - commenta Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre - non ci deve illudere che il fenomeno stia vivendo una fase di contrazione. Anzi. E' molto probabile che le vittime preferiscano non denunciare alle forze dell'ordine questo reato per non incorrere in ritorsioni. L'aumento delle denuncie di estorsioni spesso legate al fenomeno del pizzo, invece, va salutato con soddisfazione visto che questo reato colpisce soprattutto i piccoli commercianti, gli artigiani e i bottegai in genere.
L'incremento dei procedimenti giudiziari indica che i piccoli imprenditori, affiancati dalle forze dell'ordine, dimostrano la volontà di spezzare questi fenomeni malavitosi che fino a qualche anno fa sembravano inattaccabili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie