Domenica 20 Gennaio 2019 | 14:27

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

 
ROMA
Con scorporo rete Tim rimane dominante

Con scorporo rete Tim rimane dominante

 
VENEZIA
Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

 
MILANO
Luxottica: addio alla Borsa di Milano

Luxottica: addio alla Borsa di Milano

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

 
WASHINGTON
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

 
ROMA
Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

 
BOLZANO
Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

 
MILANO
Nautica, Ferretti acquisisce Wally

Nautica, Ferretti acquisisce Wally

 
MILANO
Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

 

Inflazione mai così bassa

Da un punto di vista generale i prezzi dei beni scendono dello 0,1% su base mensile e salgono dell'1,1% su base annua; quelli dei servizi, invece, registrano rispettivamente un aumento dello 0,2% e del 2,6%
Inflazione mai così bassa
ROMA - L'inflazione è in calo a giugno dell'1,8%, contro l' 1,9% di maggio. I prezzi su base mensile sono rimasti invariati. Lo comunica l' Istat in base alla stima provvisoria, aggiungendo che il dato tendenziale è il più basso dal settembre '99 quando fu sempre all'1,8%.

L'indice armonizzato, quello usato in sede europea e che viene calcolato considerando anche i prezzi che presentano riduzioni temporanee (sconti, saldi e vendite promozionali), a giugno scende invece al 2,1% contro il 2,3% di maggio, con prezzi invariati su base mensile.
Da un punto di vista generale i prezzi dei beni scendono dello 0,1% su base mensile e salgono dell'1,1% su base annua; quelli dei servizi, invece, registrano rispettivamente un aumento dello 0,2% e del 2,6%.
Analizzando gli andamenti dei vari capitoli, si vede che gli aumenti congiunturali più significativi si sono verificati in quelli relativi ad abbigliamento e calzature, abitazione, trasporti, ristoranti, bar ed alberghi e altri beni e servizi (tutti +0,2%); variazioni nulle si registrano invece nei capitoli prodotti alimentari, in bevande alcoliche e tabacchi, servizi sanitari, ricreazione e istruzione; l'unica variazione negativa appartiene infine al capitolo comunicazioni (-0,5%).

Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrati invece nei capitoli bevande alcoliche e tabacchi (+5,3%), abitazione (+4,6%), trasporti (+4,2%) e istruzione (+3,4%). Variazioni tendenziali negative si evidenziano invece nelle comunicazioni (-4,4%), nei servizi sanitari (-1,5%) e nei prodotti alimentari (-0,2%).
L'Istat diffonderà gli indici definitivi il prossimo 14 luglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400