Lunedì 24 Febbraio 2020 | 09:25

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Petrolio crolla su timori coronavirus

Petrolio crolla su timori coronavirus

 
ROMA
Cambi: euro in calo -0,3% a 1,0811 dlr

Cambi: euro in calo -0,3% a 1,0811 dlr

 
PECHINO
Borsa, Seul crolla del 3,01%

Borsa, Seul crolla del 3,01%

 
ROMA
Rischi Coronavirus,Fmi lima Pil mondiale

Rischi Coronavirus,Fmi lima Pil mondiale

 
ROMA
Coronavirus: cig e lavoratori a casa

Coronavirus: cig e lavoratori a casa

 
ROMA
Commercialisti, stop scadenze zone virus

Commercialisti, stop scadenze zone virus

 
ROMA
Gualtieri, lavoro comune contro evasione

Gualtieri, lavoro comune contro evasione

 
TRIESTE
Fincantieri-Stx:Patuanelli,bene fusione

Fincantieri-Stx:Patuanelli,bene fusione

 
MILANO
Borsa: Europa chiude giù, Londra (-0,4%)

Borsa: Europa chiude giù, Londra (-0,4%)

 
ROMA
Spread Btp/Bund chiude poco mosso a 134

Spread Btp/Bund chiude poco mosso a 134

 
MILANO
Borsa: Milano giù,conta casi coronavirus

Borsa: Milano giù,conta casi coronavirus

 

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

Mafia, blitz dei carabinieri contro traffico di droga in Basilicata: 16 fermi

 
Bariil sospetto
Coronavirus, casi sospetti al Policlinico di Bari

Coronavirus, 20enni di Lodi con febbre al Policlinico di Bari, test negativi 

 
NewsweekLa liberazione
Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

 
Leccenel Leccese
Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

Tubercolosi a Salice Salentino: 30enne contagia i genitori

 
Materale rassicurazioni
Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

Nova Siri, sindaco: «Donna cinese in quarantena volontaria, anche l'uomo di Francavilla è stato in isolamento da noi»

 
Foggiatrasporti
Papa a Bari: il viaggio in treno dei fedeli dal Gargano partiti alle 3 di notte

Papa a Bari: il viaggio in treno dei fedeli dal Gargano partiti alle 3 di notte

 
Brindisil'isolamento
S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

Coronavirus, S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

 

i più letti

Export, benone la Puglia; male la Basilicata

Istat: nel 2005 le esportazioni italiane rialzano la testa. Nel primo trimestre dell'anno, da gennaio a marzo, il nostro export ha messo a segno una crescita del 6,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso
ROMA - Nel 2005 le esportazioni italiane rialzano la testa. Nel primo trimestre dell'anno, da gennaio a marzo, il nostro export ha messo a segno una crescita del 6,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (+5,2% verso i paesi europei e +8,1% verso l'area extra-Ue). A scattare la fotografia sull'andamento delle esportazioni italiane, regione per regione, è l'Istituto nazionale di statistica. La ripresa, sottolinea l'Istat, ha interessato un po' tutte le ripartizioni territoriali, tranne l'Italia centrale dove il segno è stato negativo (-0,9%). Tra le Regioni spicca la Sardegna che guida la classifica con un aumento delle esportazioni pari al +67,1%.
In pole position, anche se a una certa distanza dalla Sardegna, si piazzano l'Emilia Romagna (+15,9%), il Veneto (+13,9%) e la Sicilia con (+13,7%). Segue l'Umbria con un incremento del 13,6% e la Puglia con il +13,5%. La maglia nera spetta alla Basilicata che ha registrato un -31%. Male anche il Friuli Venezia Giulia che ha segnato una flessione dell'11%. Segno meno per Calabria e Lazio, con rispettivamente -9,7 e -7,1%.
Nell'area nord-occidentale i flussi di esportazioni, cresciuti del 4,8%, sono stati diretti soprattutto verso i Paesi extra-Ue. Mete preferite sono state la Russia, i paesi dell'Efta, gli Altri Paesi europei e la Cina. Le flessioni più ampie si sono registrate per i paesi Opec e per la Turchia. Verso i Paesi europei hanno contribuito al risultato positivo soprattutto Francia e Germania.
Anche nell'Italia nord orientale, che ha registrato un incremento complessivo dell'11,1%, la crescita più rilevante si è registrata per i flussi diretti verso i paesi Extra Ue (+15,2%). Tra i Paesi dell'Unione europea spiccano gli incrementi dell'export verso Spagna e Francia. La flessione, seppure lieve, rilevata nell'Italia centrale (-0,9%) è stata legata soprattutto alla riduzione dei flussi diretti verso i paesi extra-Ue (-1,7%). Forti decrementi hanno riguardato soprattutto i paesi Opec, i paesi Eda, e la Turchia. Un bilancio particolarmente positivo è quello delle esportazioni dell'Italia insulare che ha totalizzato un +28,8% rispetto allo stesso trimestre del 2004, meno bene il Meridione con un +4,1%. In media le esportazioni di Meridione e isole sono cresciute del 10,5%.
Ecco una tabella con gli andamenti delle esportazioni delle 20 Regioni italiane su base tendenziale nel primo trimestre del 2005
Regione Variazione
Sardegna +67,1%
Emilia Romana +15,9%
Veneto +13,9%
Sicilia +13,7%
Umbria +13,6%
Puglia +13,5%
Molise +8,7%
Valle d'Aosta +7,4%
Campania +6,8%
Lombardia +6,2%
Trentino-Alto-Adige +5,9%
Marche +2,1%
Piemonte +1,8%
Liguria +1,6%
Abruzzo +0,8%
Toscana -0,6%
Lazio -7,1%
Calabria -9,7%
Friuli-Venezia-Giulia -11%
Basilicata -31%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie