Martedì 21 Gennaio 2020 | 09:13

NEWS DALLA SEZIONE

DAVOS
Greta, clima tema caldo ma nulla cambia

Greta, clima tema caldo ma nulla cambia

 
ROMA
Spread Btp Bund poco mosso a 157 punti

Spread Btp Bund poco mosso a 157 punti

 
ROMA

Cambi: euro a 1,1095 dollari

 
ROMA

Oro: sale a 1.567 dollari

 
ROMA

Petrolio: scende a 58,13 dollari

 
ANCONA
Savona, chiusi 100 siti raccolta denaro

Savona, chiusi 100 siti raccolta denaro

 
MILANO
Borsa: Europa chiude contrastata

Borsa: Europa chiude contrastata

 
MILANO
Borsa: Milano chiude a -0,57%

Borsa: Milano chiude a -0,57%

 
MILANO
Borsa:Europa conferma calo,Milano -0,55%

Borsa:Europa conferma calo,Milano -0,55%

 
MILANO
Borsa:Europa galleggia senza Wall Street

Borsa:Europa galleggia senza Wall Street

 
TRIESTE
Fincantieri: vinta gara da 100 mln euro

Fincantieri: vinta gara da 100 mln euro

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
Materaprocura di matera
Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

 
LecceGiustizia svenduta
Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore Introno è attendibile»

Pm arrestati, per la Procura: «Imprenditore D'Introno è attendibile»

 
BariIl concorso
Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate riciclate in un anno

Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate da riciclare in un anno

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 
TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Mittal, Tar boccia ricorso in As su bonifica. Stop Acciaieria 1, Usb: 250 esuberi mascherati

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 

i più letti

Parte da Foggia la «vertenza zucchero»

Mobilitazione nel settore bieticolo-saccarifero contro i tagli ai prezzi al vaglio dell'Ue. Le organizzazioni di categoria organizzano 8 giorni di protesta in tutt'Italia. Il primo appuntamento, nel capoluogo dauno, per martedì 14
FOGGIA - E' mobilitazione nel settore bieticolo-saccarifero contro i tagli della nuova proposta Ocm zucchero del Commissario Europeo all'Agricoltura Marianne Fischer Boel, che sarà presentata ufficialmente alla Commissione Ue il prossimo 22 giugno. In risposta alla riforma comunitaria, associazioni bieticole, società saccarifere e organizzazioni professionali agricole, con il sostegno dei sindacati dei lavoratori, hanno programmato per i prossimi giorni una serie di manifestazioni. L'obiettivo è dire «no» al piano di riforma, nella convinzione che se l'Unione Europea lo approvasse con l'impostazione attuale gli effetti sul futuro del settore sarebbero devastanti, con il rischio più che attuale di causare la scomparsa della bieticoltura e dell'industria saccarifera italiana, con pesanti ricadute negative sull'occupazione diretta e dell'indotto. In questo contesto tutti i rappresentanti della filiera bieticolo-saccarifera si sono dati appuntamento a Foggia per martedì 14 alle ore 10 nel Palazzo dei Congressi della Fiera, invitando a partecipare e sostenere l'iniziativa Parlamentari, Regioni, Province e Comuni.
Quella di Foggia è la prima di otto manifestazioni che si terranno fino al 20 giugno prossimo per poi concludersi in una iniziativa nazionale a Roma a luglio. I punti più contestati della nuova Ocm sono la riduzione del 39% del prezzo dello zucchero nel giro di due campagne e del 42,6 % di quello delle bietole, nonchè un regime di riduzione delle quote comunitarie, che, secondo i produttori, porterebbero al tracollo l'intero sistema nazionale. Come contropartita gli agricoltori avrebbero un aiuto disaccoppiato che compenserebbe solo del 60% il taglio dei prezzi. Per quanto riguarda le industrie che volessero cessare la propria attività la riforma prevede un piano volontario di abbandono; inoltre, rispetto alle condizioni fino ad oggi esistenti, si aggiunge l'impossibilità di esportare le eccedenze verso Paesi extracomunitari, una situazione questa che, tra l'altro, incentiva un sempre maggiore afflusso di zucchero sul mercato italiano proveniente dai Paesi comunitari tradizionalmente esportatori, quali Francia e Germania che prima esportavano fuori Europa. In queste condizioni, sempre secondo i bieicoltori, l'Italia scomparirebbe dal settore come paese produttore, per divenire solo un mercato di sbocco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie