Lunedì 27 Gennaio 2020 | 18:54

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Borsa: virus affossa i mercati europei

Borsa: virus affossa i mercati europei

 
MILANO
Borsa: Europa affonda, bruciati 208 mld

Borsa: Europa affonda, bruciati 208 mld

 
MILANO
Borsa: Milano chiude in calo (-2,31%)

Borsa: Milano chiude in calo (-2,31%)

 
MILANO
Borsa: Europa rallenta dopo Wall Street

Borsa: Europa rallenta dopo Wall Street

 
ROMA
Nuovo gruppo di comunicazione con Boccia

Nuovo gruppo di comunicazione con Boccia

 
ROMA
Pensioni: inizia percorso di riforma

Pensioni: inizia percorso di riforma

 
AMARO (UDINE)
Eurotech: ricavi oltre 100 mln in 2019

Eurotech: ricavi oltre 100 mln in 2019

 
ROMA
Expo2020: Italia con Open Forum Trieste

Expo2020: Italia con Open Forum Trieste

 
MILANO
Borsa: Milano apre in forte ribasso

Borsa: Milano apre in forte ribasso

 
ROMA
Spread Btp-Bund crolla a 141 punti

Spread Btp-Bund crolla a 141 punti

 
ROMA
Petrolio in picchiata,-3% su paura virus

Petrolio in picchiata,-3% su paura virus

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzaregione basilicata
Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

 
FoggiaL'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
HomeIl giallo
Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio

Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio

 
TarantoIl caso
Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

Dal 1° aprile aumenta il costo di luce e gas

Secondo l'aggiornamento dell'Authority per l'energia, per il prossimo trimestre scatteranno rincari dell'1,8% per la luce e dell'1,7% per il gas. Per una famiglia tipo - si legge in una nota dell'Autorità - l'aumento è di circa 19 euro
ROMA - Rincaro del'1,8% per la luce e dell'1,7% per il gas. Questi i rincari che scatteranno sulle bollette da dopodomani primo aprile, secondo l'aggiornamento dell'Authority per l'energia per il prossimo trimestre.
Per una famiglia tipo (consumi pari a 225 kwh elettrici al mese e 1.400 metri cubi l'anno di metano) l'impatto - si legge in una nota dell'Autorità - è di circa 19 euro: 5,79 in più dell'anno scorso per l'elettricità e 13 in più per il gas. Mentre l'aumento della luce risente dell'andamento del petrolio, per il metano l'incremento è «a causa di una decisione del Tar della Lombardia». Per il metano l'aumento è così retroattivo dal primo gennaio scorso.
L'aggiornamento per le bollette della luce - si legge nella nota - è legato ai «prezzi di acquisto dell'elettricità fornita dall'Acquirente Unico al mercato vincolato e dei costi dei combustibili per la produzione elettrica, spinti verso l'alto dai rilevanti e prolungati aumenti dei prezzi petroliferi (+30% la media di marzo rispetto a quella di dicembre scorso)». Sul fronte del gas metano, invece, in base ad «una ordinanza del Tar della Lombardia, l'Autorità ha dovuto aumentare la tariffa di riferimento: l'ordinanza, che ha accolto ricorsi di fornitori, ha sospeso le tariffe in vigore nel primo trimestre gennaio-marzo 2005. La decisione del Tar, su cui il Consiglio di Stato non ha concesso la sospensiva, ma contro la quale pende comunque un ricorso dell'Autorità, ha reso al momento necessario ricalcolare il valore del prezzo del gas metano riconosciuto in tariffa sulla base dei meccanismi precedenti e in vigore nell'ultimo trimestre del 2004». Ciò determina - è spigeato - «un aumento retroattivo dallo scorso 1 gennaio».
ELETTRICITA': le strategie di acquisto dell'Acquirente Unico hanno permesso «un contenimento degli effetti in tariffa degli aumenti dei prezzi dell'elettricità all'ingrosso, mitigandolo all'attuale aumento, che per il settore domestico è pari all'1,7% al lordo delle tasse e all'1,8% al netto delle tasse». Per la famiglia residente con una potenza impegnata di 3 kW e consumi di 225 kWh mensili, che rappresenta la grande maggioranza dell'utenza domestica, la tariffa elettrica del prossimo trimestre è pari a 10,84 centesimi di euro per kWh al netto delle imposte, per una maggiore spesa, comprese le tasse, di circa 5,79 euro all'anno. Anche l'aumento in media nazionale (comprendente oltre al settore domestico i clienti vincolati di commercio, artigianato, industria e illuminazione pubblica) al netto delle tasse risulta contenuto all'1,9%, nonostante la media del prezzo del petrolio nel periodo gennaio-marzo 2005 abbia superato del 24,3% la media del 2004. La tariffa media nazionale, al netto delle imposte, è pari a 10,67 centesimi di euro per kWh.
GAS: il ricalcolo dovuto all'ordinanza del Tar per la Lombardia, si è basato sulla media delle quotazioni dei greggi e dei prodotti petroliferi, cui è indicizzato il prezzo del gas metano, che è aumentata nel periodo marzo 2004 - novembre 2004 rispetto ai nove mesi precedenti, determinando un aumento dell 1,7% in media nazionale comprese le tasse con retroattività dallo scorso 1 gennaio. La nuova tariffa di riferimento così determinata per il trimestre gennaio-marzo non subisce - si legge nella nota dell'autorità - variazioni nel prossimo trimestre aprile-giugno, poichè gli ulteriori aumenti medi dei prezzi internazionali non hanno comunque superato la soglia di invarianza del 5%.
L'aumento per la famiglia con consumi medi (1.400 metri cubi all'anno, 116 al mese), rispetto a quanto già in vigore per il trimestre gennaio-marzo 2005, è pari a 0,81 centesimi di euro per metro cubo, pari a una maggiore spesa di circa 13 euro all'anno, tasse comprese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie