Venerdì 24 Gennaio 2020 | 17:52

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

 
NEW YORK
Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

 
MILANO
Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

 
MILANO
Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

 
TRIESTE
Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

 
MILANO
Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

 
DAVOS
Gentiloni: a Ilva fondi Ue per clima

Gentiloni: a Ilva fondi Ue per clima

 
MILANO
Borsa:Milano in rialzo (+1,1%), bene Cnh

Borsa:Milano in rialzo (+1,1%), bene Cnh

 
GENOVA
A.Mittal: operai Genova fischiano l'ad

A.Mittal: operai Genova fischiano l'ad

 
ROMA
Carta identità elettronica per l'Inps

Carta identità elettronica per l'Inps

 
ASSISI (PERUGIA)
Ad Enel, nessuna intenzione muovermi

Ad Enel, nessuna intenzione muovermi

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
LecceGiornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
FoggiaIl caso
Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

 
Tarantola denuncia
Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

Frutta troppo cara: crollano vendite

Quattro italiani su dieci non utilizzano più frutta o verdura sulla loro tavola, il calo più vistoso negli ultimi 12 mesi: -7,3% per la frutta e -10,6% per verdure e ortaggi
ROMA - La frutta e le verdure sono troppo care e gli italiani ne hanno drasticamente ridotto i consumi: così quattro su dieci ne fanno a meno. Lo rileva la Confederazione Italiana Agricoltori che sottolinea come si tratti una percentuale doppia rispetto a otto fa: nel 1997, infatti, erano solo due italiani su dieci che non avevano quotidianamente sulle loro tavole ortofrutta. Ma il calo più vistoso nei consumi si è avuto proprio negli ultimi dodici mesi che hanno visto un -7,3% per la frutta e un -10,6% per verdure e ortaggi. Nonostante questo costante allontanamento dai banchi di ortofrutta dei mercati, le famiglie del nostro Paese - sostiene la Confederazione - hanno speso però di più in quanto i prezzi al dettaglio sono cresciuti in modo abnorme e ingiustificato sotto la spinta di incontrollate manovre speculative. Sui campi, invece, le quotazioni di tali prodotti sono addirittura scese. Sta di fatto che nell'ultimo anno i listini al consumo per il complessivo comparto dell' ortofrutta hanno fatto registrare in media un aumento del 35-40% Italiani, quindi, sempre più lontani da frutta e verdura. I costi proibitivi al dettaglio - segnala la Cia - hanno scoraggiato le famiglie all'acquisto e così questi prodotti, fondamentali per una corretta ed equilibrata alimentazione, si vedono ormai con il contagocce sulle nostre tavole. D'altra parte, oltre l'80% degli italiani ha dichiarato che i propri comportamenti di consumo sono più o meno condizionati dagli alti prezzi, da difficoltà economiche, da problemi relativi al risparmio, dall'idea che l'inflazione riprenda a crescere. Tutto questo ha determinato che il 47% degli italiani, nello scorso anno, ha modificato il paniere di spesa e i primi prodotti, a causa dei rincari al dettaglio, a subire un netto taglio sono stati, proprio, gli ortofrutticoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie