Domenica 24 Gennaio 2021 | 09:15

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK

Clima: Kerry, fallimento non è opzione a Glasgow

 
MILANO
Unicredit: Start Lab per pmi "tech" italiane

Unicredit: Start Lab per pmi "tech" italiane

 
NEW YORK

Usa: Yellen, già prima Covid ripresa a 'K', ora agire (2)

 
MILANO
Intesa Sanpaolo studia il valore dell'arte in Italia

Intesa Sanpaolo studia il valore dell'arte in Italia

 
GENOVA

Carige: supporta lo sviluppo di Circuito Cinema Genova

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

L'inflazione s'è desta

Al netto dei tabacchi l'indice nazionale dei prezzi al consumo è aumentato su base congiunturale dello 0,3% e su base tendenziale dell'1,6%. Il Foi, cioè l'indice per le famiglie di operai e impiegati, è invece cresciuto dello 0,3% rispetto a gennaio. L'Istat precisa che la variazione congiunturale dello 0,3% dei prezzi è la più significativa da marzo dello scorso anno. Ad incidere sono stati in particolare gli incrementi dei capitoli altri beni e servizi (+0,7%), dei trasporti (+0,5%), dei mobili e dei servizi ricettivi e di ristorazione (+0,4% per entrambi)
L'inflazione s'è desta
ROMA - Al netto dei tabacchi l'indice nazionale dei prezzi al consumo è aumentato su base congiunturale dello 0,3% e su base tendenziale dell' 1,6%.
Il Foi, cioè l'indice per le famiglie di operai e impiegati, è invece cresciuto dello 0,3% rispetto a gennaio e dell' 1,8% rispetto a febbraio 2004 (+0,3% congiunturale e +1,6% tendenziale al netto dei tabacchi).
L'indice armonizzato, infine, ha registrato una variazione negativa dello 0,1% rispetto a gennaio e un aumento del 2,1% rispetto a febbraio 2004.
L'Istat precisa che la variazione congiunturale dello 0,3% dei prezzi è la più significativa da marzo dello scorso anno. Ad incidere sono stati in particolare gli incrementi dei capitoli altri beni e servizi (+0,7%), dei trasporti (+0,5%), dei mobili e dei servizi ricettivi e di ristorazione (+0,4% per entrambi). A livello congiunturale in particolare i servizi bancari sono aumentati del 4,8%, un aumento, spiega l'Istat, che risente dell'aumento dell'imposta di bollo.
Guardando invece al dato tendenziale, stabile rispetto a gennaio, l'Istat spiega che alla stabilizzazione ha contribuito soprattutto il favorevole andamento dei prezzi degli alimentari, che hanno registrato anche a febbraio un tasso tendenziale negativo (-0,4%). All' interno degli alimentari, va comunque notata una ripresa congiunturale dei prezzi degli ortaggi, aumentati del 2,7% rispetto a gennaio, anche se a livello annuale il tasso di variazione rimane ampiamente negativo (-8,2%).
Un effetto di accelerazione sull' indice hanno invece avuto i capitoli dei trasporti e quello dell' abitazione, che insieme spiegano poco meno della metà del tasso d'inflazione. In particolare per i trasporti, l'aumento sul 2004 è stato del 4,3%, dovuto in parte all' accelerazione dei prezzi dei carburanti e alla ripresa del prezzo della benzina.
Per quanto riguarda invece il capitolo abitazione, acqua, elettricità e combustibili, l'aumento su base tendenziale è stato del 3,6%: in particolare, l'Istat rileva una crescita mensile dei prezzi dei combustibili liquidi (+0,8%) che determina una ulteriore accelerazione del tasso annuale, salito al 14,7%.
L'aumento tendenziale in assoluto più elevato è stato quello di bevande alcoliche e tabacchi (+10,6%) e a crescere sono stati anche i prezzi del settore istruzione (+3,6%).
In diminuzione, invece, oltre agli alimentari, il capitolo comunicazioni (-6,2%) e i servizi sanitari e spese per la salute (-1,2%).
Tra i 20 capoluoghi di regione, comunica infine l'Istat, gli aumenti più significativi sono stati quelli di Aosta (+2,5%), Napoli (+2,4%) e Torino (+2,3%). Gli aumenti più moderati sono stati invece quelli di Ancona (+1%) e Palermo (+1,2%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie