Domenica 20 Gennaio 2019 | 06:24

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

 
ROMA
Con scorporo rete Tim rimane dominante

Con scorporo rete Tim rimane dominante

 
VENEZIA
Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

 
MILANO
Luxottica: addio alla Borsa di Milano

Luxottica: addio alla Borsa di Milano

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

 
WASHINGTON
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

 
ROMA
Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

 
BOLZANO
Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

 
MILANO
Nautica, Ferretti acquisisce Wally

Nautica, Ferretti acquisisce Wally

 
MILANO
Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

 

Farmaci e benzina frenano l'inflazione

Secondo l'Istat tra i capitoli di spesa in discesa gli alimentari con -0,7% tra il gennaio 2005 e i costi dello scorso anno. Crescita esponenziale nel costo dei biglietti aerei
ROMA - L'inflazione scende a gennaio soprattutto per merito della benzina verde, dei medicinali e del gasolio da riscaldamento mentre prosegue il «contributo» positivo dei prodotti alimentari. Lo hanno spiegato gli esperti dell'Istat, illustrando i dati dell'andamento dei prezzi registrato nello scorso mese.
In particolare, la benzina verde ha fatto registrare un calo significativo del 3,3% su base mensile (su base annua l'aumento è stato del 6,3%), mentre i medicinali dell'1,4% rispetto al dicembre 2004 (-6,3% su base tendenziale). Il gasolio da riscaldamento è invece sceso dello 0,8% su base mensile: un dato significativo se si considera che rispetto al gennaio 2004, l'aumento è stato invece del 13,4%.
L'Istat precisa che l'1,9% del tasso tendenziale per l'inflazione è la sintesi dell'aumento del 2,9% dei servizi e dell'1% dei beni.

Illustrando le tabelle sui diversi capitoli, emerge che le riduzioni più significative si sono registrate per i servizi sanitari e spese per la salute (-0,5%) e per i trasporti (-0,9%). Prosegue inoltre il calo dei prodotti alimentari che, seppur cresciuti dello 0,1% rispetto a dicembre 2004, fanno registrare un calo dello 0,7% rispetto a gennaio 2004 (a dicembre la riduzione tendenziale fu dello 0,3%). Diversi sono i fattori che hanno determinato questo decremento: sempre a gennaio, per gli alimentari, gli ortaggi sono saliti dello 0,8% (rispetto a dicembre scorso) e anche il pesce (1,1%) ma la frutta, ad esempio, è scesa dello 0,6%.
Tornando invece ai trasporti, se la benzina verde è calata il gasolio invece no, facendo registrare un aumento congiunturale dello 0,3% (15,7% tendenziale).
Ma la vera fiammata l'hanno fatta registrare i biglietti aerei, con un aumento boom del 29,8% in un anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400