Lunedì 27 Gennaio 2020 | 04:39

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
In arrivo nomine, Ruffini ad Ag.Entrate

In arrivo nomine, Ruffini ad Ag.Entrate

 
MILANO
Catalfo, dopo cuneo ora salario minimo

Catalfo, dopo cuneo ora salario minimo

 
ROMA
P.a: Pisano, pagamenti online o sanzioni

P.a: Pisano, pagamenti online o sanzioni

 
ROMA
Brexit: pressing banche per meno tasse

Brexit: pressing banche per meno tasse

 
ROMA
Pop Bari, a studio newco con banche Sud

Pop Bari, a studio newco con banche Sud

 
MILANO
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

 
NEW YORK
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

 
NEW YORK
Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

 
MILANO
Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

 
MILANO
Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

 
TRIESTE
Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatESERCITO
Barletta, tutti di corsa per la "Toro Ten"1.300 partecipano alla gara con le stellette

Barletta, tutti di corsa per la «Toro Ten»
1.300 partecipano alla gara con le stellette

 
HomeLa tragedia
San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

 
HomeAggressione
Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

«Straniero un frutto su quattro»

Basilico e salvia dal Marocco, clementine e ciliegie dall'Argentina, meloni dal Brasile finiscono col confondersi con le produzioni italiane. Cia: in declino l'Italia agricola
ROMA - Frutta e verdura "parlano", sempre più spesso, straniero. Sugli scaffali «un prodotto su quattro proviene dall'estero» e spesso, come nel caso dei pompelmi (uno su diecì è irregolare), non rispettano i limiti di legge. Ad evidenziarlo è la Coldiretti sulla base del "Programma nazionale 2004 di controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari" e in riferimento all'attività di controllo dell'Ispettorato Repressioni Frodi. Basilico e salvia dal Marocco, clementine e ciliegie dall' Argentina, meloni dal Brasile finiscono col confondersi, sempre più spesso, con le produzioni made in Italy anche perchè «una volta su dieci i prodotti esposti non risultano in regola con le norme sull'etichettatura». Un pericolo che può essere superato - spiega la Coldiretti - dal «primato sanitario» di cui gode la frutta italiana: è infatti «più sicura di quella importata come dimostrano i dati del Ministero della Sanità secondo il quale oltre il 98% è privo di pesticidi o presenta residui entro i limiti di legge». Secondo l'organizzazione agricola, quindi, «la maggiore presenza di prodotti alimentari made in Italy sugli scaffali dei supermercati è un contributo alla salute e alla ripresa economica del Paese e bisogna evitare il rischio che la grande distribuzione estera, presente in Italia, abbia rapporti commerciali privilegiati con fornitori stranieri a danno delle produzioni locali. Per questo - conclude - servono più controlli» e anche «l'ampliamento o l'apertura di nuovi supermercati» che forniscano «spazi adeguati alla commercializzazione di frutta e verdura locale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie