Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 11:48

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK

Clima: Kerry, fallimento non è opzione a Glasgow

 
MILANO
Unicredit: Start Lab per pmi "tech" italiane

Unicredit: Start Lab per pmi "tech" italiane

 
NEW YORK

Usa: Yellen, già prima Covid ripresa a 'K', ora agire (2)

 
MILANO
Intesa Sanpaolo studia il valore dell'arte in Italia

Intesa Sanpaolo studia il valore dell'arte in Italia

 
GENOVA

Carige: supporta lo sviluppo di Circuito Cinema Genova

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLotta al virus
Covid 19, i vaccini in arrivo in Puglia: scortati dalla Polizia

Covid 19, i vaccini in arrivo in Puglia: scortati dalla Polizia

 
BatIl polivalente sociale
Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

 
PotenzaIl virus
Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

 
FoggiaIl caso
Foggia, voci di vendita per la Fiat Powertrain: un affare pieno di incognite

Foggia, voci di vendita per la Fiat Powertrain: un affare pieno di incognite

 
Cinema e SpettacoliSHOAH
Giornata della Memoria, l’orrore dei lager rivive nel video inedito della Springer

Giornata della Memoria, l’orrore dei lager rivive nel video inedito della Springer

 
LecceSangue amaro
Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

 
BrindisiIl caso
Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Bari - Innovazione digitale indispensabile per le imprese

Se ne è parlato nel corso di un seminario sull'innovazione digitale organizzato dal ministero delle attività produttive con l'Istituto promozione industriale (Ipi) tenutosi nella sede locale di Assindustria
BARI - Informatizzazione spinta, capacità di adottare miglioramenti continui, internazionalizzazione dell'azienda. Sono questi i tre scalini fondamentali su cui è basata l'innovazione digitale che è alla base per rimanere sui mercati. Se ne è parlato nel corso di un seminario sull'innovazione digitale organizzato dal ministero delle attività produttive con l'Istituto promozione industriale (Ipi) tenutosi nella sede dell'Assindustria.

La domanda fondamentale che ci si è posti è «cosa deve fare l'azienda per arrivare ad una innovazione di questo tipo». Innanzitutto poiché «non c'è in Italia un divario digitale tra nord e sud, ma tra medie e piccole imprese, laddove queste ultime non riescono anche per mancanza di figure professionali, ad usare il digitale - ha affermato Roberto Triola del settore tecnologie digitali di Confindustria - bisogna promuovere una cultura digitale-innovativa».
«L'innovazione - ha riferito il presidente della sezione terziaria avanzato di Assindustria Bari, Salvatore Vendola - vede in Italia un milione di specialisti impegnati nelle aziende, 1 milione e 700mila con compiti in questo campo, 3 milioni e 900mila che si distinguono per una certa attitudine e 6 milioni e 700mila con compiti che vanno incrementati nel settore. Tutte queste forze - ha concluso - insieme alle risorse dedicate all'innovazione digitale vanno adoperate perchè le piccole e medie imprese credano sempre più nel settore e investano di conseguenze».
Naturalmente i fattori esterni all'azienda hanno la loro influenza, dai servizi alle infrastrutture, alla politica economica che le istituzioni mettono in campo. Tutte queste cose insieme all'E-business contribuiscono a realizzare un ambiente dinamico in cui le aziende possono crescere.

Intanto per quanto riguarda il sostegno, il decreto 15-6 del 2004 ha istituito un fondo di garanzia per le piccole e medie imprese con una sezione speciale riservata proprio agli investimenti in tecnologie digitali.
«Nel decreto - ha evidenziato Cesare Nanni del Mediocredito spa - è previsto uno stanziamento di 20 milioni di euro per il 2004 e di altri 40 milioni di euro divisi tra il 2005 e il 2006». Il fondo serve a garantire i finanziamenti chiesti dalle piccole e medie imprese in ambito di innovazioni tecnologiche. «Lo stesso fondo - ha concluso Tonino De Santis della direzione incentivi del ministero delle attività produttive - si aggiunge ai bandi pubblicati nell'ambito della legge 388 del 2000 e che riguardano le incentivazioni in favore del commercio elettronico. Siamo al terzo bando - ha specificato - che dopo quelli riguardanti l'incentivo a raggrupparsi e l'entrata in automatico, riguarderà progetti effettivi finalizzati allo sviluppo per via elettronica delle transazioni che le imprese effettuano nei confronti di altre imprese, nonché dei consumatori finali nei mercati interni o esteri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie