Sabato 25 Gennaio 2020 | 00:47

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

Borsa: Milano chiude in rialzo (+1,1%)

 
NEW YORK
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,36%

 
NEW YORK
Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

Petrolio in calo a Ny a 55,2 dollari

 
MILANO
Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

Aeroporti: record 35 mln Linate Malpensa

 
MILANO
Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

Expo 2020 porterà a Italia 1,67 miliardi

 
TRIESTE
Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

Fincantieri: intesa con Qatar per flotta

 
MILANO
Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

Borsa: Europa brillante, Milano +1,3%

 
DAVOS
Gentiloni: a Ilva fondi Ue per clima

Gentiloni: a Ilva fondi Ue per clima

 
MILANO
Borsa:Milano in rialzo (+1,1%), bene Cnh

Borsa:Milano in rialzo (+1,1%), bene Cnh

 
GENOVA
A.Mittal: operai Genova fischiano l'ad

A.Mittal: operai Genova fischiano l'ad

 
ROMA
Carta identità elettronica per l'Inps

Carta identità elettronica per l'Inps

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa Terra vista dal Carnevale
Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente

Putignano, il Carnevale diventa green: il tema scelto per i carri è l'ambiente VD

 
LecceLa decisione
La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

La senatrice Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Lecce

 
FoggiaL'incidente
Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

Orta Nova, auto tampona mezzo pesante: un morto e un ferito

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

Arcelor Mittal, ancora 7 giorni per il pre-accordo, ma resta il nodo esuberi

 
PotenzaProduzione
Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

Fca Melfi, da febbraio stop per 20 turni: ma si riprende con Jeep Compass

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

Bankitalia: famiglie italiane più povere

Sono più indebitati: sui bilanci delle famiglie pesano soprattutto i mutui per comprare casa, ma è boom anche per l'acquisto di beni a rate. La tendenza a indebitarsi mostra un'accelerazione, nel 2003 la crescita era stata del 10,15%, nel 2002 del 9,43% e nel 2001 del 5,74%
ROMA - Gli italiani si riscoprono a fine 2004 decisamente più indebitati rispetto a un anno prima: sui bilanci delle famiglie pesano soprattutto i mutui per comprare casa ma è boom anche per l'acquisto di beni a rate. A scattare la fotografia è la Banca d'Italia, i cui dati, aggiornati allo scorso novembre, mostrano debiti complessivi presso il sistema bancario pari a 340,1 miliardi di euro, con un aumento del 13,1% rispetto allo stesso mese del 2003. La tendenza delle famiglie a indebitarsi mostra un'accelerazione, considerando che nel 2003 la crescita era stata del 10,15%, nel 2002 del 9,43% e nel 2001 del 5,74%.
Le elaborazioni di Bankitalia, contenute nel supplemento al Bollettino Statistico, confermano che le famiglie ricorrono al debito bancario soprattutto per comprare casa: il volume dei mutui a novembre 2004 è risultato pari a 181,7 miliardi di euro (oltre la metà dell'indebitamento complessivo), in aumento del 19,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.
Significativa anche la dinamica del credito al consumo, vale a dire degli acquisti a rate, la cui consistenza ammonta a 37,6 miliardi di euro, con un incremento del 14,7% nei confronti di novembre 2004. Il resto dell'indebitamento delle famiglie è costituito da altri prestiti concessi dalle banche per un ammontare pari a 120,7 miliardi, un volume in crescita del 4,1% rispetto a un anno prima.

Ecco, in tabella, la consistenza dei debiti accumulati dalle famiglie italiane presso le banche alla fine di novembre 2004.

- Mutui casa 181,7 mld (+19,7%)
- Altri prestiti 120,7 mld (+4,1%)
- Credito al consumo 37,6 mld (+14,7%)
- TOTALE DEBITI 340,1 mld (+13,1%)

(Fonte: Banca d'Italia - Supplemento al Bollettino Statistico)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie