Lunedì 21 Gennaio 2019 | 02:46

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO
Borsa Tokyo, apertura in rialzo (+0,81%)

Borsa Tokyo, apertura in rialzo (+0,81%)

 
AVEZZANO (L'AQUILA)
Di Maio, stabilizzeremo i 10 mila tutor

Di Maio, stabilizzeremo i 10 mila tutor

 
ROMA
Voci fusione Renault-Nissan, smentita

Voci fusione Renault-Nissan, smentita

 
ROMA
Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

Alitalia: Di Maio, a lavoro sul piano

 
ROMA
Con scorporo rete Tim rimane dominante

Con scorporo rete Tim rimane dominante

 
VENEZIA
Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

 
MILANO
Luxottica: addio alla Borsa di Milano

Luxottica: addio alla Borsa di Milano

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

 
WASHINGTON
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

 
ROMA
Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

 

Nuovi limiti di reddito per aver diritto agli assegni familiari

Dal 1° gennaio scorso sono stati rivalutati i limiti di reddito ai quali far riferimento per l'accertamento del diritto agli assegni familiari ed alle quote di maggiorazione spettanti agli assicurati ed ai pensionati delle gestioni dei lavoratori autonomi
Dal 1° gennaio scorso sono stati rivalutati i limiti di reddito ai quali far riferimento per l'accertamento del diritto agli assegni familiari ed alle quote di maggiorazione spettanti agli assicurati ed ai pensionati delle gestioni dei lavoratori autonomi.

I nuovi limiti.
I nuovi limiti reddituali, ai quali far riferimento quest'anno per l'accertamento del "carico familiare" e quindi del diritto alle aggiunte di famiglia, sono stati rideterminati in € 591,53 mensili, per il coniuge, per un solo genitore e per ogni figlio e soggetti equiparati a carico del richiedente e in € 1.035,18, se sono a carico ambedue i genitori.
Il diritto alla prestazione (Assegni Familiari, o quote di maggiorazione su pensione) si perde quando i redditi percepiti dei predetti familiari superano i predetti importi..
I soggetti interessati.
I nuovi limiti riguardano i soggetti aventi diritto agli assegni familiari e cioè i coltivatori diretti, i coloni, i mezzadri, i piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 giornate gli eventuali periodi annui di lavoro dipendente, i caratisti imbarcati su navi da loro stessi armate, gli armatori ed i proprietari imbarcati, gli artigiani, i commercianti, nonché i titolari di pensione delle predette categorie, che hanno diritto a percepire le aggiunte di famiglia.
I redditi.
Ai fini dei predetti limiti, sono presi in considerazione i redditi assoggettabili all'IRPEF (al lordo degli oneri deducibili, delle detrazioni d'imposta e delle ritenute erariali) compresi quelli a tassazione separata. Non sono presi in considerazione, invece, i redditi esenti e quelli soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta o d'imposta sostitutiva.

Adolfo de Mattia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400