Venerdì 18 Gennaio 2019 | 05:05

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Carige: Fitch taglia rating

Carige: Fitch taglia rating

 
TORINO
Pininfarina, partnership con Karma

Pininfarina, partnership con Karma

 
ROMA
Spread chiude stabile a 252

Spread chiude stabile a 252

 
MILANO
Nautica, VYR Viareggio 2019 il 9-12/5

Nautica, VYR Viareggio 2019 il 9-12/5

 
ROMA
Carige:Tria,si auspica soluzione privata

Carige:Tria,si auspica soluzione privata

 
ROMA
Inps:con aumento età 2018 pensioni-20,4%

Inps:con aumento età 2018 pensioni-20,4%

 
CAGLIARI
Toninelli, basta col monopolio Tirrenia

Toninelli, basta col monopolio Tirrenia

 
CAGLIARI
Toninelli,basta monopolio della Tirrenia

Toninelli,basta monopolio della Tirrenia

 
ROMA
Aumento età donne, pensioni 2018 -20,4%

Aumento età donne, pensioni 2018 -20,4%

 
ROMA
Istat, export -0,4% a novembre, +1% anno

Istat, export -0,4% a novembre, +1% anno

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rosso (-0,62%)

Borsa: Milano apre in rosso (-0,62%)

 

Cna Bari: l'economia rallenta, ecco come rilanciarla

In difficoltà sono le imprese più piccole. La risposta può essere solo innovazione, internazionalizzazione e riconversione dei sistemi produttivi. I dati e le proposte durante l'assemblea annuale della Cna
BARI - «L'evoluzione del 2003 e l'andamento del primo semestre del 2004 (secondo gli ultimi dati a disposizione) contribuiscono ad evidenziare un reale rallentamento del sistema economico provinciale dovuto a due motivi: la persistente debolezza dell'economia mondiale che contribuisce a mantenere bassi i livelli di domanda e di investimento, con ripercussioni concrete anche a livello regionale e provinciale; la crisi di alcuni tra i comparti produttivi più diffusi a livello provinciale, con particolare riferimento al calzaturiero ed all'abbigliamento». L'analisi è di Giuseppe Depascale, direttore provinciale della Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa, che presiederà lunedì prossimo l'Assemblea annuale della Cna della provincia di Bari per fare il punto sull'attuale situazione economica e delle prossime scadenze legate al pianeta della categoria degli artigiani e delle pmi. Introdurrà i lavori Arturo La Torre, presidente provinciale Cna, che anticiperà gli interventi dello stesso Depascale, di Vincenzo Divella, presidente della Provincia di Bari e del sindaco del capoluogo Michele Emiliano.

Secondo la fotografia tracciata dagli analisti sono in maggiore difficoltà le imprese di minore dimensione (sotto i 50 addetti) appartenenti ai comparti del calzaturiero, dell'abbigliamento e dell'edilizia. A questa situazione di contrappone una maggiore capacità di tenuta delle imprese più grandi e dei comparti legati alla meccanica, all'agroindustria, al mobile imbottito.
La Cna presenterà le proprie ricette per il rilancio delle pmi.
«Tutto si gioca sulla capacità di innovazione e di riconversione dei sistemi produttivi specifici del tessuto della provincia di Bari - aggiunge Depascale -. Occorre un sistema più aperto ad internazionalizzarsi, un sistema cioè più innovativo e coerente con i grandi mutamenti internazionali». In tal senso due sono le chiavi di intervento: la ristrutturazione dei settori dell'abbigliamento e del calzaturiero, oltre che del mobile imbottito, attualmente in crisi proprio per i processi di riorganizzazione dei mercati mondiali; la promozione della nascita di nuove specializzazioni a maggiore contenuto di conoscenza nei settori dell'elettronica, delle biotecnologie, della tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Al termine dell'Assemblea della Cna si terrà l'annuale convention dei pasticcieri dell'Apa - Associazione pasticcieri artigiani - aderente alla Cna, con i maestri pasticceri si cimenteranno nell'esporre prodotti artigianali locali per offrire e garantire al consumatore un prodotto di qualità e genuino, per l'occasione sarà allestito una ricca tavolata di esposizione e degustazione: dolci di mandorla, dolci tipici, dolci natalizi, torte, panettoni.
Un trionfo di gusti e di sapori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400