Giovedì 17 Gennaio 2019 | 10:41

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Borsa: Milano apre in rosso (-0,62%)

Borsa: Milano apre in rosso (-0,62%)

 
ROMA
Petrolio: in calo a 51,89 dollari

Petrolio: in calo a 51,89 dollari

 
TREVISO
Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

 
ROMA
Spread chiude in forte calo a 253

Spread chiude in forte calo a 253

 
ROMA
Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

 
ROMA
Spread in forte calo in zona 250

Spread in forte calo in zona 250

 
NEW YORK
Borsa: Wall Street apre positiva

Borsa: Wall Street apre positiva

 
NEW YORK
Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

 
ROMA
Più segnali su finanziamento terrorismo

Più segnali su finanziamento terrorismo

 
TORINO
Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

 

Il Canada scopre la moda pugliese

Boom delle esportazioni dell'abbigliamento prodotto dalle aziende pugliesi. Un incontro nel Castello di Barletta con il presidente della «Maison Simons», catena canadese di negozi di abbigliamento, accessori e tessile per la casa
Dal 1991 al 2002 la Puglia ha esportato in Canada articoli di abbigliamento per un valore di 60 milioni di Euro, con una notevole impennata del trend a partire dal 1998. E' un business a cui guardano con interesse Moda Mediterranea, la Spa partecipata dalla Camera di Commercio di Bari, e il Comune di Barletta. Grazie a questa collaborazione il Castello di Barletta ha ospitato stamane (giovedì 9 settembre) appuntamenti d'affari fra venti aziende pugliesi ed i vertici della Maison Simons, importante catena canadese di negozi di abbigliamento, accessori e tessile per la casa. La società era rappresentata per l'occasione dal suo presidente Peter Simons e da Stefano Caparrini, direttore dell'ufficio acquisti che ricerca in Italia potenziali fornitori per il "department store" canadese. Hanno aperto i lavori Ignazio D'Addabbo, Consigliere Delegato e Vicepresidente di Moda Mediterranea, e Francesco Salerno, Sindaco di Barletta.
I campionari delle aziende pugliesi che hanno aderito all'iniziativa hanno riscosso l'interesse della Simons. E' stato lo stesso Caparrini a parlare della possibilità di ordini nell'immediato futuro: "Questi incontri - ha dichiarato - ci hanno confermato che la Puglia è una realtà estremamente interessante per l'offerta di prodotti moda. La regione infatti esprime una produzione valida non solo per il rapporto qualità-prezzo, ma anche per la ricercatezza dei capi e per il loro contenuto stilistico. Ritengo insomma che ci siano le condizioni per sviluppare continuativi rapporti d'affari fra il nostro cliente canadese e il sistema-moda di questa regione".
"Sarà la stessa Moda Mediterranea ad assicurare la prosecuzione dei contatti commerciali fra la Maison Simons e le aziende pugliesi", ha spiegato D'Addabbo, illustrando la logica di questi incontri d'affari: "In un mercato ormai globalizzato saper vendere è diventato importante quanto saper produrre. Moda Mediterranea intende perciò sostenere il sistema moda pugliese sviluppando un benefico corto circuito fra offerta locale e domanda internazionale. La risposta delle aziende pugliesi e di un grande partner come la Simons ci induce a insistere sulla leva strategica dell'internazionalizzazione".
La Maison Simons è uno dei più rilevanti buyers del mercato canadese. Nata nel 1860, questa catena di negozi di moda dispone di sette punti vendita multi-piano a Québec, Montreal e Toronto, molto famosi anche per la raffinatezza delle loro architetture e l'impatto futuristico dei loro interni. Gli uffici acquisti di questa catena operano nelle più importanti città del mondo, fra cui Parigi, Londra e Hong Kong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400