Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 12:27

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Istat, retribuzioni sotto media eurozona

Istat, retribuzioni sotto media eurozona

 
TOKYO
Nissan:Ghosn verso dimissioni da Renault

Nissan:Ghosn verso dimissioni da Renault

 
BARI
Cgil:verso Landini segretario,Colla vice

Cgil:verso Landini segretario,Colla vice

 
ROMA
Cambi: euro stabile a 1,1370 sul dollaro

Cambi: euro stabile a 1,1370 sul dollaro

 
ROMA
Oro: stabile a 1.283,7 dollari l'oncia

Oro: stabile a 1.283,7 dollari l'oncia

 
ROMA
Petrolio: in lieve rialzo a 53,24 dlr

Petrolio: in lieve rialzo a 53,24 dlr

 
ROMA
Spread Btp apre in lieve rialzo a 252

Spread Btp apre in lieve rialzo a 252

 
TOKYO
Nissan: Ghosn verso dimissioni Renault

Nissan: Ghosn verso dimissioni Renault

 
PECHINO
Borsa Shanghai poco mossa, apre a -0,08%

Borsa Shanghai poco mossa, apre a -0,08%

 
WASHINGTON
Usa denuncia Oracle, discrimina donne

Usa denuncia Oracle, discrimina donne

 
TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,82%)

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,82%)

 

La Fed alza ancora il costo del denaro

La Federal Reserve (Banca centrale Usa) ha deciso oggi di aumentare il costo del denaro di 25 punti base, portandolo al livello dell' 1,5% sui Fed Funds
ROMA - La Federal Reserve ha deciso oggi di aumentare il costo del denaro di 25 punti base, portandolo al livello dell' 1,5% sui Fed Funds.
Quello deciso oggi rappresenta il secondo rialzo di fila del costo del denaro deciso dalla Federal Reserve. La banca centrale statunitense aveva rialzato il tasso sui Fed Funds già il 30 giugno scorso, sempre di un quarto di punto. In quella circostanza si era trattato del primo inasprimento del costo del denaro da più di quattro anni, esattamente dal 16 maggio del 2000. Il 16 maggio di quattro anni fa il tasso sui Fed Funds venne portato al 6,5% dal precedente 6,0%, con un rialzo di 50 punti base.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400