Sabato 19 Gennaio 2019 | 20:23

NEWS DALLA SEZIONE

VENEZIA
Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

Pil: Cgia, poca crescita,rischio manovra

 
MILANO
Luxottica: addio alla Borsa di Milano

Luxottica: addio alla Borsa di Milano

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

Spread Btp-Bund chiude in calo a 247

 
WASHINGTON
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,71%

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 52,63 dollari

 
ROMA
Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

Bankitalia taglia Pil 2019 da 1% a 0,6%

 
BOLZANO
Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

Energia,turbina hi tech tutta d'un pezzo

 
MILANO
Nautica, Ferretti acquisisce Wally

Nautica, Ferretti acquisisce Wally

 
MILANO
Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

Borsa: Europa in rialzo guarda a Cina

 
ROMA
Visco, debito ostacola misure crescita

Visco, debito ostacola misure crescita

 
ROMA
Tria, stabilità moneta troppo rigorosa

Tria, stabilità moneta troppo rigorosa

 

Pochi ordinativi al Sud, positivi sviluppi Ict

L'indagine mensile dell'Osservatorio Regionale Banche-Imprese indica come alla fine di giugno il flusso degli ordini sia ancora inadeguato
Pochi ordinativi al Sud, positivi sviluppi Ict
BARI - L'indagine congiunturale mensile sul sistema produttivo delle regioni meridionali effettuata dall'Osservatorio Regionale Banche-Imprese indica come alla fine di giugno il flusso degli ordini sia ancora inadeguato, in particolare per la componente interna, anche se in leggero recupero rispetto al mese precedente, e non ha alimentato una attività di produzione indicata ancora diffusamente debole con riflessi negativi anche sulla dinamica dell'occupazione.
Nonostante il dato negativo secondo il rilevamento dell'Osservatorio sono migliori le aspettative per i prossimi tre mesi, diffusamente in recupero per tutte le variabili considerate. A livello settoriale sono le imprese dell'industria in senso stretto e delle costruzioni che soffrono di situazioni più negative mentre appare mediamente più favorevole il quadro congiunturale dell'ICT. In Puglia e in Sicilia - sempre secondo l'indagine dell'osservatorio - si osserva uno scenario congiunturale particolarmente positivo sia in termini assoluti di livelli che di dinamica mentre Molise e Calabria soffrono di situazioni negative comparativamente più marcate. La debole dinamica espansiva degli ordini e della produzione, che permangono su livelli inadeguati, ha inciso negativamente sullÂ'andamento della manodopera valutata stabile dal 77% degli imprenditori meridionali ma con un saldo negativo di un punto percentuale. L'indagine dell'osservatorio è condotta in collaborazione con il Comitato Mezzogiorno di Confindustria e con le Confindustrie di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400