Giovedì 17 Gennaio 2019 | 01:05

NEWS DALLA SEZIONE

TREVISO
Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

Stefanel: azienda vuole 244 esuberi

 
ROMA
Spread chiude in forte calo a 253

Spread chiude in forte calo a 253

 
ROMA
Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

Boeri,non rendere dipendenti istituzioni

 
ROMA
Spread in forte calo in zona 250

Spread in forte calo in zona 250

 
NEW YORK
Borsa: Wall Street apre positiva

Borsa: Wall Street apre positiva

 
NEW YORK
Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

Petrolio: in calo a Ny a 51,59 dollari

 
ROMA
Più segnali su finanziamento terrorismo

Più segnali su finanziamento terrorismo

 
TORINO
Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

Auto: 2018 Europa stabile,dicembre -8,7%

 
MILANO
Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

Borsa: Milano apre in rialzo (+0,46%)

 
ROMA
Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

Cambi: euro stabile a 1,14 dollari

 
ROMA
Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

Spread Btp-Bund apre in calo a 262 punti

 

Microsoft, multata, fa ricorso alla Ue

Il colosso americano ha presentato ufficialmente ricorso davanti alla Corte di giustizia contro la condanna per abuso di posizione dominante pronunciata dalla Commissione europea nel marzo scorso
BRUXELLES - Microsoft ha presentato ufficialmente ricorso davanti alla Corte di giustizia Ue contro la condanna per abuso di posizione dominante pronunciata dalla Commissione europea nel marzo scorso. Lo si è appreso oggi a Lussemburgo. La presentazione del ricorso era stata preannunciata già il giorno stesso della condanna pronunciata da Bruxelles su impulso del commissario europeo alla Concorrenza Mario Monti il 24 marzo. Microsoft, come noto, contesta le conclusioni cui è giunta la commissione a proposito della sua posizione sul mercato europeo di un certo tipo di server e dei lettori multimediali.
Dopo un'indagine durata cinque anni, Bruxelles aveva concluso che Microsoft Corporation ha violato le norme europee in materia di concorrenza sfruttando sui mercati dei sistemi operativi per server per gruppi di lavoro e dei media player il suo quasi monopolio dei sistemi operativi per PC (il Windows). Monti aveva ordinato a Bill Gates di diffondere ai propri concorrenti, entro 120 giorni, informazioni utili a far comunicare i loro prodotti con l'onnipresente Windows. A Microsoft era stato intimato inoltre di offrire, entro 90 giorni, una versione del sistema operativo Windows senza Windows Media Player ai produttori di PC. Alle due ingiunzioni, vere spine nel fianco del gruppo informatico, era stata aggiunta un'ammenda di 497 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400