Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 10:00

NEWS DALLA SEZIONE

BARI
Cgil:verso Landini segretario,Colla vice

Cgil:verso Landini segretario,Colla vice

 
ROMA
Cambi: euro stabile a 1,1370 sul dollaro

Cambi: euro stabile a 1,1370 sul dollaro

 
ROMA
Oro: stabile a 1.283,7 dollari l'oncia

Oro: stabile a 1.283,7 dollari l'oncia

 
ROMA
Petrolio: in lieve rialzo a 53,24 dlr

Petrolio: in lieve rialzo a 53,24 dlr

 
ROMA
Spread Btp apre in lieve rialzo a 252

Spread Btp apre in lieve rialzo a 252

 
TOKYO
Nissan: Ghosn verso dimissioni Renault

Nissan: Ghosn verso dimissioni Renault

 
PECHINO
Borsa Shanghai poco mossa, apre a -0,08%

Borsa Shanghai poco mossa, apre a -0,08%

 
WASHINGTON
Usa denuncia Oracle, discrimina donne

Usa denuncia Oracle, discrimina donne

 
TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,82%)

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,82%)

 
NEW YORK
Petrolio: chiude in calo a 52,79 dollari

Petrolio: chiude in calo a 52,79 dollari

 
ROMA
Spread chiude stabile a 250 punti

Spread chiude stabile a 250 punti

 

Gaucci vende il Catania calcio a Pulvirenti

La famiglia Gaucci ha venduto l'intero pacchetto azionario del Calcio Catania alla Finaria, società controllata da Antonino Pulivirenti, attuale presidente dell'Acireale
CATANIA - La famiglia Gaucci ha venduto l' intero pacchetto azionario del Calcio Catania alla Finaria, società controllata da Antonino Pulivirenti, attuale presidente dell' Acireale. Lo hanno reso noto all' Ansa lo stesso Pulvirenti e l' ex presidente del Catania, Riccardo Guacci. I due imprenditori non hanno reso noti i termini dell' accordo economico. La Finaria spa è la società con la quale Antonino Pulvirenti controlla la compagnia aerea Wind jet.
I Gaucci avevano comprato il Catania nel giugno del 2000 dagli eredi di Angelo Massimino, il 'presidentissimò del Catania a cui è intitolato lo stadio di Cibali, in serie C1. Il primo anno arrivano alla finale play off con il Messina. Nel 2002 arrivò la promozione a conclusione del doppio incontro con il Taranto, e il ritorno in serie B dopo 15 anni.
Lo scorso anno il Catania si salvò dalla retrocessione in C1 dopo una lunga e infuocata vertenza legale che vide i Gaucci ricorrere alla giustizia amministrativa per il 'casò Martinelli, il giocatore che il Siena, secondo il Catania, avrebbe schierato senza che avesse scontato una squalifica. La lunga battaglia con Figc, che vide scendere in campo anche esponenti politici, si concluse con l' allargamento del campionato di serie B a 24 squadre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400