Domenica 21 Ottobre 2018 | 03:51

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Condono torna mini,ma arriva su cartelle

Condono torna mini,ma arriva su cartelle

 
ROMA
Rc auto:rischio aumenti non solo al Nord

Rc auto:rischio aumenti non solo al Nord

 
ROMA
Di Maio,smentisco taglio,deficit al 2,4%

Di Maio,smentisco taglio,deficit al 2,4%

 
VENEZIA
Fisco:oltre 100 tasse, ma ne bastano 10

Fisco:oltre 100 tasse, ma ne bastano 10

 
MILANO
Moody's: analista, escluso livello junk

Moody's: analista, escluso livello junk

 
CAPRI (NAPOLI)
Boccia, governo ora corregga la manovra

Boccia, governo ora corregga la manovra

 
MILANO
Erg dona quasi 3mila euro a dipendenti

Erg dona quasi 3mila euro a dipendenti

 
ROMA
Spread chiude in netto calo a 301,6

Spread chiude in netto calo a 301,6

 
MILANO
Borsa: Milano tiene, scivola Pirelli

Borsa: Milano tiene, scivola Pirelli

 
MILANO
Borsa: Europa incerta, Londra +0,3%

Borsa: Europa incerta, Londra +0,3%

 
MILANO
Borsa Milano chiude in calo, -0,04%

Borsa Milano chiude in calo, -0,04%

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

VENEZIA

Italia spaccata metà su lavoro/economia

Nord regge la sfida con la Germania, sud peggio della Grecia

Italia spaccata metà su lavoro/economia

(ANSA)-VENEZIA, 13 OTT-L'Italia è un Paese sempre più spaccato a metà:se dopo la crisi il Nord ha ripreso a correre e con qualche difficoltà tiene il passo della locomotiva d'Europa,la Germania, il Sud arranca e presenta una situazione socio/occupazionale addirittura peggiore della Grecia che da oltre 10 anni è il fanalino di coda dell'Ue.Lo rileva la Cgia dopo aver comparato una serie di indicatori economici, occupazionali e sociali della Germania con il Nord Italia e della Grecia con il nostro Sud. Le variabili messe a confronto da Cgia si raggruppano in 3 aree: economia (Pil pro capite; produttività del lavoro, export/Pil e saldo commerciale/Pil); lavoro (tasso di occupazione anche femminile, tasso di disoccupazione e tasso di disoccupazione giovanile);sociale (rischio di povertà o esclusione sociale).Per Renato Mason "il gap tra il Nord e il Sud ha radici lontane che risalgono all'Unità d'Italia.Purtroppo,le politiche pubbliche di sviluppo messe in campo negli ultimi 70 anni non hanno diminuito le distanze. Anzi sono salite".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400