Lunedì 22 Ottobre 2018 | 03:40

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,70%)

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,70%)

 
ANCONA
20 start up Marche allo Smau di Milano

20 start up Marche allo Smau di Milano

 
ROMA
Condono torna mini,ma arriva su cartelle

Condono torna mini,ma arriva su cartelle

 
ROMA
Rc auto:rischio aumenti non solo al Nord

Rc auto:rischio aumenti non solo al Nord

 
ROMA
Di Maio,smentisco taglio,deficit al 2,4%

Di Maio,smentisco taglio,deficit al 2,4%

 
VENEZIA
Fisco:oltre 100 tasse, ma ne bastano 10

Fisco:oltre 100 tasse, ma ne bastano 10

 
MILANO
Moody's: analista, escluso livello junk

Moody's: analista, escluso livello junk

 
CAPRI (NAPOLI)
Boccia, governo ora corregga la manovra

Boccia, governo ora corregga la manovra

 
MILANO
Erg dona quasi 3mila euro a dipendenti

Erg dona quasi 3mila euro a dipendenti

 
ROMA
Spread chiude in netto calo a 301,6

Spread chiude in netto calo a 301,6

 
MILANO
Borsa: Milano tiene, scivola Pirelli

Borsa: Milano tiene, scivola Pirelli

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

VENEZIA

Pedemontana Veneta: Toninelli,no avvallo

Opera di quantomeno dubbia sostenibilità

Pedemontana Veneta: Toninelli,no avvallo

VENEZIA, 12 OTT - "Ho letto con sorpresa i giornali veneti, secondo cui il mio ministero avrebbe dato l'avallo a un'opera di quantomeno dubbia sostenibilità come la Pedemontana veneta. Lo smentisco. Ricordo che l'infrastruttura è sotto la responsabilità del concedente Regione Veneto e che l'elenco, nel Def, delle opere sottoposte all'analisi costi-benefici non è esaustivo". Lo dice in una nota il ministro alle infrastrutture e ai Trasporti, Danilo Toninelli, in relazione alle notizie sul via libera senza restrizioni alla grande opera. "Peraltro la Pedemontana mi preoccupa rispetto al suo livello di sostenibilità finanziaria - aggiunge - sia in termini di costruzione che di gestione e non vorrei che ci fossero, per il concessionario, condizioni di favore ancora maggiori rispetto a quelle che il Governo sta cercando di modificare in relazione ad altre convenzioni autostradali. Anche se la vigilanza dell'Autorità di regolazione dei trasporti, che stiamo rafforzando, contribuirà a garantire l'equità e l'interesse pubblico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400