Mercoledì 14 Novembre 2018 | 04:02

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Tria invia a Ue lettera su manovra

Tria invia a Ue lettera su manovra

 
TOKYO
Borsa Tokyo apre poco variata (+0,16%)

Borsa Tokyo apre poco variata (+0,16%)

 
ROMA
Petrolio chiude a 55,67 dollari (-7,1%)

Petrolio chiude a 55,67 dollari (-7,1%)

 
MILANO
A Piazza Affari tiene Tim, crolla Carige

A Piazza Affari tiene Tim, crolla Carige

 
AOSTA
Concordato preventivo a Casinò S.Vincent

Concordato preventivo a Casinò S.Vincent

 
MILANO
Le Borse europee chiudono in rialzo

Le Borse europee chiudono in rialzo

 
ROMA
Spread chiude stabile a 303 punti base

Spread chiude stabile a 303 punti base

 
MILANO
Utile Mediaset tiene, ok terzo trimestre

Utile Mediaset tiene, ok terzo trimestre

 
MILANO
Borsa Milano chiude in rialzo dello 0,9%

Borsa Milano chiude in rialzo dello 0,9%

 
ROMA
Fmi: misure incerte con spread alto

Fmi: misure incerte con spread alto

 
STRASBURGO
Merkel, ogni Paese Ue sia responsabile

Merkel, ogni Paese Ue sia responsabile

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

TORINO

Boccia, su ponte Morandi tempi veloci

Evitare conflitti tra istituzioni. Concessioni? No ideologia

Boccia, su ponte Morandi tempi veloci

TORINO, 12 SET - Per il ponte di Genova "bisogna evitare conflitti istituzionali che porterebbero i tempi ad allungarsi in modo incredibile". Lo afferma il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, a Torino per l'incontro degli imprenditori piemontesi a sostegno dell'Alta Velocità Torino-Lione. "Bisogna calmierare le dichiarazioni. Serve un senso di sana responsabilità da parte di tutti. Noi pensiamo che la prima soluzione per Genova sia tempi certi e veloci per la realizzazione del ponte". "Se si comincia con gioco dei ricorsi il ponte non lo vedremo mai". "Se si comincia col gioco dei ricorsi il ponte di Genova non lo vedremo da qui a tanti anni e gli operatori economici scapperanno". Quanto alle concessioni autostradali, "spetta alla politica valutare e decidere cosa fare. Abbiamo detto che bisogna evitare approcci ideologici. Non usiamo questa vicenda per aprire un fronte sullo Stato buono e il privato cattivo. Il Paese vuole soluzioni, non solo la ricerca delle colpe, questa facciamola fare alla magistratura".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400