Martedì 23 Ottobre 2018 | 03:26

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,98%)

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,98%)

 
NEW YORK
Petrolio: chiude in rialzo a Ny

Petrolio: chiude in rialzo a Ny

 
ROMA
E' morto Gilberto Benetton

E' morto Gilberto Benetton

 
ROMA
Spread Btp-Bund chiude a 304 punti base

Spread Btp-Bund chiude a 304 punti base

 
MILANO
Luxottica: più ricavi, conferma outlook

Luxottica: più ricavi, conferma outlook

 
MILANO
Borsa Europa chiudono in rosso

Borsa Europa chiudono in rosso

 
MILANO
Borsa Milano chiude in calo dello 0,6%

Borsa Milano chiude in calo dello 0,6%

 
NEW YORK
Uber:Wsj,consegne cibo con droni da 2021

Uber:Wsj,consegne cibo con droni da 2021

 
NEW YORK
Wall Street apre in rialzo, Dj +0,33%

Wall Street apre in rialzo, Dj +0,33%

 
NEW YORK
Petrolio: in calo a Ny a 68,79 dollari

Petrolio: in calo a Ny a 68,79 dollari

 
ROMA
Di Maio, sterilizzare aspettativa vita

Di Maio, sterilizzare aspettativa vita

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

ROMA

Benzina: sciopero gestori il 26 giugno

Tali e tanti ritardi che mettono rete a rischio paralisi

Benzina: sciopero gestori il 26 giugno

ROMA, 13 GIU - Le organizzazioni di categoria dei gestori degli impianti di rifornimento carburanti - Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio - hanno proclamato lo sciopero nazionale sia sulla rete ordinaria che sulla viabilità autostradale, per il giorno 26 giugno. Lo si legge in comunicato congiunto delle tre Federazioni che denunciano l'estrema criticità con il quale il settore ed i suoi utenti rischiano di dover affrontare i nuovi obblighi relativi alla fatturazione elettronica che, in assenza di provvedimenti normativi, scatteranno dal prossimo primo luglio. "A meno di 3 settimane dalle scadenze poste dalla legge - affermano - sono tali e tanti i ritardi e le incoerenze sia sulla certezza delle modalità operative che sui supporti tecnologici che l'amministrazione si era impegnata a mettere a disposizione che, senza alcuna enfasi, si può ragionevolmente affermare come la rete distributiva, per lo più costituita da 'chioschi da marciapiede', sia effettivamente a rischio di blocco e paralisi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400