Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 03:16

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO
Borsa: Tokyo, apertura in rialzo

Borsa: Tokyo, apertura in rialzo

 
PARIGI
Fincantieri-Naval, pronti a lancio

Fincantieri-Naval, pronti a lancio

 
ROMA
Di Maio, non arrivano cavallette

Di Maio, non arrivano cavallette

 
ROMA

Spread chiude a un passo da 320

 
MILANO
Borsa: Milano chiude a -0,86%

Borsa: Milano chiude a -0,86%

 
BRUXELLES
Dombrovskis, da Italia danni per tutti

Dombrovskis, da Italia danni per tutti

 
NEW YORK
Borsa: Wall Street apre negativa

Borsa: Wall Street apre negativa

 
BRUXELLES
La Ue boccia la manovra

La Ue boccia la manovra

 
NEW YORK
Petrolio: in rialzo a Ny a 69,25 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 69,25 dollari

 
GENOVA
Lavoratori del Terzo Valico in piazza

Lavoratori del Terzo Valico in piazza

 
BARI
Tap: vicepremier Albania, è importante

Tap: vicepremier Albania, è importante

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

ROMA

Nulla di fatto per web tax italiana

Scadenza fissata al 30 aprile ma al Mef si aspetta l'Europa

Nulla di fatto per web tax italiana

ROMA, 25 APR - Nulla di fatto per la web tax italiana. Dopo il gran clamore suscitato dall'introduzione nella scorsa legge di bilancio dell'imposta al 3% del fatturato, a pochi giorni dalla scadenza prevista per le disposizioni attuative non c'è ancora traccia del necessario decreto del Ministero dell'Economia. La norma della manovra prevede l'avvio della tassazione a partire dal primo gennaio 2019, ma demanda ad un decreto del Mef da pubblicarsi entro il 30 aprile la definizione degli ambiti di applicazione dell'imposta. Senza un nuovo governo pienamente in carica, il Ministero, secondo quanto si apprende, sembra dunque intenzionato a soprassedere, in attesa che una decisione sulla web tax sia presa in modo più sostanziale nell'ambito dell'Unione europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400