Sabato 20 Aprile 2019 | 15:03

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn Tv
Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BrindisiIl caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
LecceIl caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
TarantoL’edificio è in piazza Ebalia
Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

 
FoggiaContratto di sviluppo
Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

 

Xylella, ispettori Ue ad Oria per verifica

Xylella, ispettori Ue ad Oria per verifica
ORIA (BRINDISI) - E' iniziato da Oria questa mattina il sopralluogo degli ispettori europei sullo stato dell'attuazione della normativa comunitaria contro la diffusione della xylella negli uliveti nei territori di Lecce e Brindisi. Sono quattro gli ispettori impegnati nella verifica, accompagnati da interpreti e dai responsabili del servizio provinciale agricoltura di Brindisi, hanno visionato a lungo l'area dove lo scorso aprile furono tagliati d'imperio dalla forestale i primi ulivi infetti. La zona comprende più appezzamenti di terreno i cui proprietari nelle scorse settimane hanno provveduto agli abbattimenti volontari previsti dal nuovo piano Silletti, anche nel raggio di cento metri dalla pianta infetta. Con carte alla mano gli ispettori europei hanno preso visione di quanto fatto per arginare l'infezione batterica, controllando e fotografando il terreno nel punti dove l'ulivo è stato estirpato, nonché i ramoscelli di quelli ancora piantumati. Obiettivo dell'azione ispettiva europea è verificare l'attuazione delle misure previste dalla nuova normativa. San Pietro Vernotico (tenuta Tormaresca) e Trepuzzi saranno le successive tappe dell'ispezione che sta avvenendo all'insegna della massima segretezza per evitare possibili manifestazioni di protesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400