Sabato 20 Aprile 2019 | 14:59

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIn Tv
Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BrindisiIl caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
LecceIl caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
TarantoL’edificio è in piazza Ebalia
Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

Ex sede Banca d’Italia a Taranto: c’è chi vuole comprarla

 
FoggiaContratto di sviluppo
Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

Distretto agroindustria, Foggia vuole 100 milioni

 

Xylella, protesta a Torchiarolo sbloccata la Brindisi-Lecce Tremila gli ulivi da abbattere

Xylella, protesta a Torchiarolo sbloccata la Brindisi-Lecce Tremila gli ulivi da abbattere
BRINDISI – Si è conclusa la protesta dei manifestanti di Torchiarolo (Brindisi) che si oppongono alle eradicazioni degli ulivi previste del piano per l’emergenza Xylella.

Per tutta la mattinata un gruppo di persone ha occupato in parte la sede stradale della Statale 613 che collega Lecce a Brindisi, all’altezza dello svincolo per Torchiarolo creando dapprima un blocco del traffico poi rallentamenti. In molti, tra gli automobilisti, hanno dovuto percorrere strade alternative per raggiungere la propria destinazione. La contestazione spontanea è stata monitorata, per tutta la sua durata, dai poliziotti della questura di Brindisi.

 foto di Mario Gioia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400