Venerdì 30 Settembre 2022 | 18:02

In Puglia e Basilicata

15 agosto

Concerti, musei e processioni ecco il Ferragosto pugliese

Concerti, musei e processioni ecco il Ferragosto pugliese

Da Foggia a Bari, passando per la Bat e il Salento: alcuni consigli sugli appuntamenti della giornata

15 Agosto 2022

Leonardo Petrocelli

Il Ferragosto in Puglia è mare, schitarrate, fuochi d’artificio. Ma anche sagre, momenti devozionali e concerti. Senza dimenticare arte e spazi museali. Difficile se non impossibile rappresentare la geografia completa degli eventi, ma alcuni punti fermi della giornata odierna è possibile fissarli a vantaggio di cittadini e turisti.

A Foggia, ad esempio, cresce l’attesa per l’esibizione di Ivana Spagna nel tradizionale concerto in piazza Cavour (ore 21.30) per la festa patronale della Madonna dei Sette Veli seguito, come da programma, dal consueto spettacolo pirotecnico.

A Bari, invece, il Ferragosto è l’occasione per riattraversare i siti culturali della città, fruibili in via straordinaria proprio per garantire un’alternativa indoor in caso di maltempo: si segnala, in particolare, l’apertura del Castello Svevo, ma anche del Margherita con la sua «Obey Peace Revolution», del Museo Civico che accoglie la mostra «L’arte da nuotare» dello street artist Blub e il museo archeologico di Santa Scolastica con l’esposizione «Il trionfo della luce. Simboli, rinascite e il dialogo degli opposti». Per l’iniziativa «Sotto il cielo delle periferie», stasera sul palco dell’Anfiteatro di Pace all’Ipercoop di Japigia salirà sullo stesso palco ci sarà Gianni Ciardo con il suo ultimo lavoro su Dante, cui seguiranno la proiezione di Lacapagira, film cult di Alessandro Piva, e il dj set di Dj Ciccio.

Allargandosi poi oltre le mura della città, lo spartito non cambia con la piena agibilità del Museo Archeologico Nazionale di Altamura e del Museo «Jatta» di Ruvo di Puglia. Porte aperte anche in area Bat con un lungo elenco di siti visitabili - Castel del Monte, il Parco Archeologico di Canne della Battaglia e il Castello Svevo di Trani - cui, nella mappatura regionale, è necessario aggiungere anche il MarTa di Taranto.

Sagre e processioni dominano invece la scena in Salento. Oggi si chiude a Ostuni la Sagra dei vecchi tempi, in scena dalle 19 fino a tarda notte. Come ogni anno si potrà toccare con mano il fascino degli antichi mestieri, ammirare la realizzazione di alcune specialità artigianali, oltre alla degustazione di prodotti tipici e agli spettacoli musicali. In più, nella rappresentazione storica, largo alle «pizzicate», le donne che mietevano il grano nelle campagne pugliesi, che irromperanno a bordo di traini storici e si esibiranno nei pressi della chiesa della Madonna delle Stelle.

Non è questo però l’unico modo in cui la tradizione irrompe nel presente. Il Salento, infatti, omaggia la Vergine del De Finibus Terrae con una processione in mare, a Santa Maria di Leuca, trasmessa in diretta su Rai Uno. Arriva così il momento clou dell’estate salentina, con gli onori resi dai pescherecci al simulacro custodito nella basilica che svetta all’incrocio dei mari Jonio e Adriatico.

Dopo le messe nella chiesa di Cristo Re (Leuca marina) e in Basilica (quella delle 10.30 sarà celebrata dal vescovo di Ugento monsignor Vito Angiuli), alle 17 inizieranno i vespri e poi prenderà il via la processione che condurrà la statua fino al porto, dove ci sarà l’imbarco. La processione a mare, che si snoderà con una nutrita flotta di imbarcazioni, raggiungerà l’istmo di San Gregorio per poi fare rientro. Ad accompagnare la festa saranno le musiche del gran concerto bandistico «Città di Racale», diretto dal maestro Anna Ciaccia, mentre subito dopo la mezzanotte sarà dato il via all’attesissimo spettacolo di fuochi pirotecnici che dal molo foraneo illumineranno l’intera baia di Leuca.

con la collaborazione di Mauro Ciardo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725