Lunedì 08 Agosto 2022 | 13:00

In Puglia e Basilicata

LA SECONDA EDIZIONE

Archeologia e cinema, un Festival «unico» a Vieste al via domani

Archeologia e cinema, un Festival «unico» a Vieste al via domani

Scavo di una sepoltura a Vieste all'Isola di Sant'Eufemia 2022

Nel giorno dell'inaugurazione, domani, saranno svelate le ricerche al santuario di Venere Sosandra sull’isola di Sant’Eufemia. Ricchi materiali di IV-VI secolo d.C. attestano il commercio col Mediterraneo

28 Giugno 2022

Redazione online

Il cinema e l'archeologia. Dal 29 giugno al 1 luglio, nel Castello Svevo Aragonese, si svolge la seconda edizione di «Vieste Archeofilm», il festival internazionale del cinema di Archeologia Arte Ambiente organizzato dalla Città di Vieste-Assessorato alla Cultura - in collaborazione con Archeologia Viva/Firenze Archeofilm e con il patrocinio di Apulia Film Commission. 

In programma nelle tre serate, tutte a ingresso libero e gratuito (inizio ore 21.15), sette film, di cui cinque in concorso per l’attribuzione del «Premio Venere Sosandra-Vieste 2022» assegnato dal pubblico in qualità di giuria popolare. Ogni sera, tra una proiezione e l’altra, incontri condotti da Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva, con gli esperti della comunicazione del passato tra cui Giuliano Volpe archeologo dell’Università di Bari, Nicola Martinelli e Beppe Carlone autori del volume sul Faro di Sant’Eufemia a Vieste, il divulgatore storico Paolo Mieli. Tra i temi al centro delle pellicole proposte al «Vieste Archeofilm» le ultime scoperte di nuove specie di dinosauri e mostri marini, la storia degli Incas alla luce dei recenti scavi in Perù, il ricco patrimonio sommerso della nostra Penisola dal Satiro danzante fino ai resti della battaglia navale delle Egadi. E ancora si potrà intraprendere un viaggio alla scoperta dei trabucchi grandi macchine da pesca di cui sono costellate le coste di Abruzzo, Molise e Puglia, conoscere da vicino la vicenda si Seleuco I, uno dei grandi successori di Alessandro Magno o scoprire il dietro le quinte del capolavoro architettonico del Vaticano.

I film proposti al «Vieste Archeofilm» sono una selezione delle opere presentate in anteprima al «Firenze Archeofilm 2022», il festival - casa madre organizzato nel capoluogo toscano e che raccoglie ogni anno le più importanti novità mondiali del cinema di archeologia arte e ambiente. 

Le scoperte archeologiche di Vieste

Il giorno dell’inaugurazione del Vieste ArcheoFilm vedrà la presentazione dei risultati delle ricerche condotte nel santuario di Venere Sosandra sull’isola di Sant’Eufemia a Vieste, nell’aria del santuario rupestre di Venere Sosandra, dove dal 2019 si svolgono campagne di documentazione e di scavi da parte delle Università di Bari e di Foggia. Il direttore di Archeologia Viva dialogherà con Giuliano Volpe che illustrerà le scoperte della campagna di scavi in corso. Numerose le novità che saranno rese note, relative sia alla grotta con le iscrizioni dedicatorie a Venere Sosandra, dove sono state rinvenute anche tracce di colore, sia a un’altra grotta finora sconosciuta, perché trasformata in un ricovero per animali, anch’essa ricca di iscrizioni di età moderna graffite sulle pareti e con interessanti tracce di cava, sia al cimitero che si sviluppò nell’area tra età tardoantica e medievale. Sono state infatti rivenute nuove sepolture oltre, per la prima volta, strati archeologici ricchi di materiali databili tra IV e VI secolo d.C., che attestano intensi rapporti commerciali a scala mediterranea.

Le ricerche archeologiche a Vieste saranno condotte, in regime di concessione del Ministero della Cultura-Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio di Foggia, congiuntamente dalle Università di Bari e di Foggia, con la partecipazione di docenti, tecnici e dottorandi di ricerca delle due università pugliesi (Carmela D’Auria, Giacomo Disantarosa, Giuliano De Felice, Sergio Capurso, Danilo Leone, Maria Potenza, A. Valentino Romano, Maria Turchiano, Giuliano Volpe) con il supporto dei tecnici speleosubacquei dell’Associazione ASSO di Roma (Bernardino Rocchi, Mario Mazzoli, Marco Vitelli). Prezioso e convinto il sostegno, nelle persone del sindaco Giuseppe Nobiletti e dell’assessora alla cultura Graziamaria Starace, del Comune di Vieste, e daell’ESAC-Euromediterranean Seascapes Archaeology Center (responsabile Luigi De Luca), della Regione Puglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725