Giovedì 23 Settembre 2021 | 12:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

il bollettino regionale

Coronavirus Puglia, stabile curva contagi (+680) e 8 decessi: salgono ricoveri (+39). Anelli: «Ospedali deficit organico»

6533 i tamponi effettuati. 12.302 sono i casi attualmente positivi

Coronavirus Puglia

Ancora numeri a tre cifre per il contagio Covid in Puglia nelle ultime 24 ore. Oggi, infatti, a fronte di 6533 tamponi effettuati, si registrano 680 nuovi casi positivi: 150 in provincia di Bari, 39 in provincia di Brindisi, 127 nella provincia BAT, 227 in provincia di Foggia, 73 in provincia di Lecce, 57 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione.

Sono stati registrati 8 decessi: 3 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 563.038 test. 6539 sono i pazienti guariti. 12.302 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 19.302, così suddivisi:

7.838 nella Provincia di Bari;

2.116 nella Provincia di Bat;

1.300 nella Provincia di Brindisi;

4.641 nella Provincia di Foggia;

1.360 nella Provincia di Lecce;

1.908 nella Provincia di Taranto;

139  attribuiti a residenti fuori regione

EMILIANO: DOPO LE 18 NON BISOGNA STARE IN GIRO - «Se dopo le 18 abbiamo detto che si chiudono le attività non necessarie, allora dopo le 18 non bisogna più stare in giro o fare cene con non conviventi». È quanto avrebbe detto il presidente della Regione Puglia, Michele  Emiliano, secondo quanto si apprende, al vertice con gli Enti  locali sul prossimo Dpcm.  «Nessuno sa quanto durerà l’epidemia, probabilmente faremo  una serie di stop&go che non sono contraddizioni ma la naturale  gestione di una pandemia. Alla luce di questi stop&go - avrebbe  aggiunto Emiliano - la didattica in presenza può essere  interrotta, capisco i problemi organizzativi delle famiglie, studiamo un meccanismo per prevedere babysitter o congedi parentali».

«Le linee guida del piano di rimodulazione degli interventi in base alla curva epidemiologica, approvate in maniera condivisa tra Stato e Regioni, se non rispettate - avrebbe aggiunto Emiliano - determinano responsabilità importanti».
Sul fronte sanitario il governatore avrebbe spiegato che si stanno "riconvertendo tutti gli ospedali pugliesi per arrivare a fine novembre a poter ricoverare fino a 2500 persone».

ANELLI: OSPEDALI IN DEFICIT DI ORGANICO - «Sarebbe utile e necessario che lo Stato e le Regioni mettessero i medici nelle condizioni poter assistere tutti con una migliore organizzazione. Penso alle strutture ospedaliere spesso in deficit di organico, con reparti repentinamente trasformati per assistere gli ammalati Covid». Lo scrive su Facebook il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, Filippo Anelli. «Penso all’assistenza territoriale abbandonata a se stessa. Non è accettabile che un medico di famiglia, ad esempio, debba da solo somministrare 800 vaccini o eseguire decine di tamponi in assenza di personale di studio o di un infermiere. Urge una nuova organizzazione dell’assistenza primaria», conclude. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie