Venerdì 03 Luglio 2020 | 13:18

NEWS DALLA SEZIONE

Il premio
Premio Strega 2020, battuto Carofiglio: la vittoria a Veronesi con «Il colibrì»

Premio Strega 2020, battuto Carofiglio: la vittoria a Veronesi con «Il colibrì»

 
La kermesse
Le giornate del cinema nello scenario di Maratea

Le giornate del cinema nello scenario di Maratea

 
il riconoscimento
Targhe Tenco 2020, miglior album è di Brunori Sas, premi a Tosca e Paolo Jannacci: tutti i vincitori

Targhe Tenco 2020, miglior album è di Brunori Sas, premi a Tosca e Paolo Jannacci: tutti i vincitori

 
Cultura
Rubini: il cinema? Categoria dimenticata e ultimi nella ripresa post pandemia

Rubini: il cinema? Categoria dimenticata, ultimi nella ripresa post pandemia

 
cinema
Ron Moss e Polignano passione senza limiti

Ronn Moss e Polignano passione senza limiti

 
SPETTACOLI
Nasce il nuovo festival Puglia film international

Cinema, nasce il nuovo Puglia International Film Festival

 
Il cartellone eventi
Taranto, Magna Grecia Festival 2020 con concerti al tramonto

Taranto, Magna Grecia Festival 2020 con concerti al tramonto

 
SPETTACOLI

Dopo Monopoli, «Ridge» porta anche a Polignano un «Viaggio a sorpresa»

 
Musica
Torna il «Collegium» fra rarità musicali e prime esecuzioni

Torna il «Collegium» fra rarità musicali e prime esecuzioni

 
Lutto nel mondo della letteratura
Addio allo scrittore Carlos Ruiz Zafon: aveva 55 anni

Addio allo scrittore Carlos Ruiz Zafon: aveva 55 anni

 

GDM.TV

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI dati regionali
Basilicata ancora «covid free»: 292 tamponi, nessun positivo

Basilicata ancora «covid free»: 292 tamponi, nessun positivo

 
Leccesvanita nel nulla
Nardò, mamma 29enne scompare di casa: è giallo

Nardò, mamma 29enne scompare di casa: è giallo

 
BatAmbiente
Barletta, verde e rifiuti senza regola al villaggio turistico Fiumara

Barletta, verde e rifiuti senza regola al villaggio turistico Fiumara

 
Materapost-operazione
Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

Bernalda, operazione «Paride», dopo gli arresti sequestrati soldi e droga

 
Foggiacolpo fallito
San Severo, ladri in azione nella notte: tentano di sradicare casseforti a «Ultra Gas»

Foggia, ladri in azione nella notte: tentano di sradicare casseforti a «Ultra Gas»

 
BrindisiAmbiente
Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

Brindisi, parcheggi a Torre Guaceto: accuse a gestori e Comuni

 

i più letti

L'appello

Bari, il grido d’allarme degli allestitori

Il virus ferma gli architetti-artigiani degli eventi: servono aiuti. Parla il barese Mario Gambacorta

Bari, il grido d’allarme degli allestitori

BARI - Si dice che il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo. Ora che l’uragano è in mezzo mondo e che in Italia ha creato un vuoto enorme, gli effetti non tardano a farsi sentire. Un grido d’allarme che sta circolando in questi giorni da Nord a Sud è quello di tanti architetti e allestitori fieristici e congressuali: senza interventi a fondo perduto, sono a rischio 120mila posti di lavoro.

C’è un comitato nato da poco, un gruppo dal nome «Allestitori si nasce» che denuncia una crisi contro la quale serve agire subito.

«Un settore che vale 2 miliardi di fatturato, con oltre 120mila addetti diretti e indiretti, che nel 2020 registrerà un calo del fatturato stimato nell’ordine dell’80%. E questo senza avere alcuna prospettiva sul 2021», si legge nella nota.
Tra i tanti portavoce, il barese Mario Gambacorta, la cui azienda - fondata a Bari nel 1999 e trasferitasi a Milano nel 2008, è una grande realtà di allestimenti congressuali e fieristici, una delle tante di una categoria di professionisti che pagano lo scotto della pandemia e chiedono nuove occasioni. «La nostra - spiega Gambacorta - è una attività artigianale multidisciplinare di antica tradizione, e molto spesso di eccellenza, che si pone al servizio della “comunicazione d’impresa” per rappresentare, attraverso la creazione di architetture temporanee, l’immagine dell’industria italiana che mette in mostra se stessa attraverso gli eventi espositivi. Dall’inizio della crisi sanitaria, tutti gli eventi fieristici e congressuali in programma nei prossimi mesi sono stati progressivamente soppressi o, nella migliore delle ipotesi, rinviati sine die. Il fatto è che questa situazione ha provocato lo stop totale e a tempo indeterminato di un settore produttivo – quello degli allestitori – che in Italia dà lavoro a circa 400 imprese specializzate che occupano direttamente più di 5.000 persone e attivano un indotto di oltre 120.000, con un volume d’affari annuo stimato in circa 2 miliardi di euro».

Di qui, il drammatico appello: «La situazione degli allestitori spontaneamente riunitisi nel gruppo social “Allestitori si Nasce”, nato per dar voce alle aziende di questo particolare settore in un momento drammatico per tutto il Paese. Le misure varate dal governo nel cosiddetto DL Rilancio sono insufficienti e, se non interverranno sostegni a fondo perduto, la maggior parte delle aziende non riaprirà più i battenti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie