Sabato 23 Febbraio 2019 | 17:33

NEWS DALLE PROVINCE

BariAl teatro petruzzelli
Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

Kiss Me Kate, il musical d'ispirazione shakesperiana arriva a Bari

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Mingo: «Ciao Sisto, il Nazareno lassù non ha bisogno di patti»

BARI - Eccoci alla puntata numero otto di #ceriunavolta. Sulla lapide di Mingo è finito stavolta il noto avvocato e parlamentare barese, Francesco Paolo Sisto. Fedelissimo dell'ex ministro Raffaele Fitto ora a capo dei «Ricostruttori», la toga barese ha deciso di assumere una posizione sull'Aventino. Relatore del disegno di legge sulle riforme (incarico da cui si è dimesso con la rottura del patto del Nazareno), presiede la commissione Affari costituzionali. C'è chi dice che le sue note - suona bene il pianoforte - abbiano incantato il Cavaliere. Mingo: lassù non servono riforme, il Nazareno non ha bisogno di patti
Mingo: «Ciao Sisto, il Nazareno lassù non ha bisogno di patti»
BARI - Eccoci alla puntata numero otto. Sulla lapide di Mingo è finito stavolta il noto avvocato e parlamentare barese, Francesco Paolo Sisto. Fedelissimo dell'ex ministro Raffaele Fitto ora a capo dei «Ricostruttori», la toga barese ha deciso di assumere una posizione sull'Aventino. Relatore del disegno di legge sulle riforme (incarico da cui si è dimesso con la rottura del patto del Nazareno), presiede la commissione Affari costituzionali. C'è chi dice che le sue note - suona bene il pianoforte - abbiano incantato il Cavaliere. Mingo: lassù non servono riforme, il Nazareno non ha bisogno di patti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400