Lunedì 22 Ottobre 2018 | 15:55

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Palermo espugna il Via del Mare, 2-1 contro il Lecce

Palermo espugna il Via del Mare, 2-1 contro il Lecce

 
Serie B
Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regalerà spettacolo»

Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regaler...

 
Serie B
Jeda lancia in alto il «suo» Lecce«Può battere una big come il Palermo»

Jeda lancia in alto il Lecce: «Può battere big come il ...

 
Serie B
«Palermo fortissimo ma in questo momento il Lecce è favorito»

«Palermo fortissimo ma in questo momento il Lecce è fav...

 
Serie B
Moriero: questo Lecce mi piace davvero

Moriero: questo Lecce mi piace davvero

 
Lecce
L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

 
In vista dell'incontro
L'ex Piangerelli: Lecce-Palermoquella sfida che valse la A

L'ex Piangerelli: Lecce-Palermo quella sfida che valse ...

 
Serie B
Lecce, la nuova vita di Tabanelli«Basta guai, ora sono felice qui»

Lecce, la nuova vita di Tabanelli «Basta guai, ora sono...

 
Serie B
E Lecce ha il suo tandem ispirato

Il Lecce ha il suo tandem ispirato

 
Serie B
Meccariello: Lecce sprint ora mantenere equilibrio

Meccariello: Lecce sprint ora mantenere equilibrio

 
Serie B
Il Lecce viaggia a ritmo promozione

Il Lecce viaggia a ritmo promozione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Serie C

Lecce travolge il Francavilla
4-0 e si conferma capolista

Lecce travolge il Francavilla4-0 e si conferma capolista

Marco Seclì
LECCE - La marcia continua e questa volta non può fermarla nemmeno il Francavilla. Il Lecce travolge un avversario che la scorsa stagione, e all’esordio in questo campionato, gli aveva dato grossi dispiaceri. Determinazione, applicazione feroce, voglia di portare a casa la vittoria, la quinta consecutiva al Via del Mare, non danno scampo alla formazione brindisina. Abruzzese e compagni, nella sfida che apre il girone di ritorno, cadono sotto i colpi di Torromino, Caturano e Lepore. I giallorossi allungano a 16 la serie di risultati utili (15 targati Liverani); difendono il primato solitario; rispondono al colpaccio del Catania e allungano a più 8 sul Trapani, bloccato sul pari a Siracusa. Il miglior viatico per presentarsi venerdì prossimo al big match in Sicilia contro i granata.

Gli ospiti, invece, confermano la fragilità lontano dal «Fanuzzi» e incassano il quarto stop esterno di fila.  Liverani conferma Costa Ferreira sulla trequarti. Con Di Piazza infortunato, si rivede dall’inizio la coppia d’attacco Torromino-Caturano. In difesa, Di Matteo torna sulla corsia sinistra. D’Agostino ribadisce il suo 3-5-2 con Folorunsho propenso ad avanzare a supporto del duo Saraniti-Viola.

Il Lecce, trascorsa la fase di studio, inizia a portare il pressing con più convinzione, anche se la misura dell’ultimo passaggio non risulta precisa. Ma la cura Liverani da qualche settimana produce un altro effetto benefico: la capacità di sfruttare a dovere i calci piazzati. E da schema su corner, al 29’, arriva il gol, splendido, di Torromino. Arrigoni tocca corto per Lepore, palla a Di Matteo che con una sciabolata pesca dalla parte opposta l’attaccante crotonese: botta al volo di destro imparabile per Albertazzi.
Sbloccata la gara, i padroni di casa insistono e al 32’, dopo una bella percussione Caturano-Mancosu, il Francavilla si salva in angolo.
È il preludio al raddoppio, che arriva al 35’. Gli ospiti perdono palla in proiezione offensiva, Lepore innesca Caturano che brucia Abruzzese ed entra in area. Il primo assist è respinto ma il pallone resta tra i piedi del centravanti napoletano: Lepore arriva a rimorchio e spara di destro piegando le mani ad Albertazzi.
Nell’occasione, l’ex Abruzzese si infortuna e lascia il posto a De Nicola.
La partita va in archivio nei primi secondi della ripresa. Palla al centro, Costa Ferreira appoggia dietro per il lancio lungo di Riccardi a favore di Caturano, che supera Prestia. Il difensore, da terra, con un intervento scomposto, stende l’attaccante. Rigore, che lo stesso Caturano trasforma spiazzando Albertazzi.

La Virtus è sotto shock e al 15’ arriva il poker. Torromino serve Caturano, diagonale di sinistro, doppietta personale, e ottavo sigillo in campionato.
Il resto è accademia, con Liverani che fa rifiatare i big inserendo molti giovani, tra cui il leccese Lezzi, all’esordio assoluto. Il tecnico si preoccupa solo di frenare la voglia di correre ancora di Caturano, affaticato. I riflettori sono già accesi sulla sfida di Trapani.

Il Francavilla di D’Agostino, protagonista di un ottimo campionato, avrà modo di rifarsi contro avversari più morbidi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400