Lunedì 13 Luglio 2020 | 09:49

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio serie A
Il Lecce in casa del Cagliari non va oltre il pareggio a reti inviolate

Il Lecce in casa del Cagliari non va oltre il pareggio a reti inviolate

 
Calcio
«Lecce, non spegnere la scintilla anti-Lazio»

«Lecce, non spegnere la scintilla»: contro il Cagliari serve un match eccezionale

 
Calcio serie A
Vigilia Cagliari-Lecce, Zenga: «È una squadra che ha sempre dato del filo da torcere a tutti»

Vigilia Cagliari-Lecce, Zenga: «Una squadra che dà filo da torcere a tutti»

 
Calcio
Lecce con due sardi nel motore e il forte Cagliari all'orizzonte

Lecce con due sardi nel motore e il forte Cagliari all'orizzonte

 
Calcio serie A
Lecce, «Prova di maturità contro il Cagliari»: Liverani sprona i suoi

Lecce, «Prova di maturità contro il Cagliari»: Liverani sprona i suoi

 
calcio
Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

Lecce, parla Donati: «Il morso di Patric? Si è scusato subito»

 
Serie A
Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

Lecce vince contro la Lazio 2-1. Patric espulso per morso a Donati

 
Serie A
Liverani e la voglia matta di sgambetti . «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

Liverani e la voglia matta di sgambetti: «Il Lecce sa come arginare le corazzate»

 
Serie A
Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

Lecce, capitan Mancosu cecchino infallibile dagli undici metri

 
Calcio serie A
Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

Lecce, persiste febbre, il difensore Rossettini in ospedale ma non è Covid

 
Serie A
Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

Il Lecce perde contro il Sassuolo 4-2 con un poker di Muldur

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari cerca una notte rock nel labirinto dei playoff

Bari cerca una notte rock nel labirinto dei playoff

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materanel materano
Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

 
Potenzanel Potentino
Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

 
Foggiatragedia sfiorata
Foggia, carambola tra auto sulla SS 16, cinque feriti

Foggia, carambola tra auto sulla SS 16, cinque feriti

 
Brindisil'arresto
Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

Francavilla Fontana, alla veneranda età di 87enne evade dai domiciliari e finisce ai...domiciliari

 
Tarantosbarchi
MIgranti, in 100 arrivano all'hotspot di Taranto: arrestato tunisino irregolare sul territorio

Migranti, in 100 arrivano all'hotspot di Taranto: arrestato tunisino irregolare

 
Lecceil caso in salento
Otranto, «È un lupo oppure un cane inselvatichico?. Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»

«È un lupo o un cane inselvatichito? Di certo è aggressivo e va preso quanto prima»: parla l'esperto

 
BatAmbiente
Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

Barletta, «Illegalità diffusa sul fiume Ofanto»

 

i più letti

Serie A

Ora bisogna giocare un altro campionato, ma il Lecce è pronto

Cresce l’attesa dei tifosi in vista del 22 giugno

Lecce calcio, ora è scattata l’operazione «tagli»

Lecce - Manca poco al rientro in campo del Lecce, che il prossimo 22 giugno, al Via del Mare, riprenderà contro il Milan il cammino in serie A. Fra i tifosi cresce l’attesa per rivedere i giallorossi alla rincorsa di una salvezza dal sapore d’impresa.

Missione ardua, ma non impossibile, secondo il parere di molti supporter leccesi. Daniele De Giorgi, tifoso giallorosso fuorisede, si dice ottimista: «Sono fiducioso in ottica salvezza - sostiene - Sarà fondamentale la gestione della rosa da parte di mister Liverani, dal punto di vista fisico e mentale. Dopo tre mesi di stop, è fisiologico un calo nelle motivazioni, bisognerà lavorare molto sulla testa della squadra e saranno fondamentali le rotazioni: l’inserimento di giocatori, che finora non hanno espresso appieno le loro qualità, sarà determinante». L’ulteriore augurio è che il campionato possa volgere al termine, così come previsto dal calendario stilato nelle scorse settimane: «Spero che la serie A si svolga regolarmente - aggiunge De Giorgi - senza ulteriori criticità, di modo che tutte le squadre possano esprimere i loro valori e che sia il campo a dare i verdetti».

Anche Marco Bove, tifoso giallorosso, che negli anni non ha mai mancato di seguire la squadra in casa e in trasferta, è fiducioso sulla salvezza: «Ci spero e credo che sia alla portata - spiega - Per noi inizia un nuovo campionato, tra dicembre e gennaio eravamo decimati dagli infortuni, oggi invece, salvo alcune eccezioni, abbiamo la fortuna di ripartire con l’organico al completo e questo sarà un punto di forza. Mi preoccupa solo il fatto di dover giocare partite a distanza così ravvicinata, anche perché la nostra non è una rosa giovanissima». Non manca, invece, lo scetticismo verso l’ipotesi dei playout o del ricorso all’algoritmo per decidere le retrocessioni, nel caso in cui non si dovesse riuscire a portare a termine il campionato: «Per il Lecce queste soluzioni rappresenterebbero uno svantaggio - prosegue Bove - Nelle prime due partite affronteremo squadre di alta classifica e uno stop definitivo al campionato sarebbe per noi fatale. Forse sarebbe stato opportuno il blocco delle retrocessioni o, al limite, la retrocessione delle ultime due classificate».

Saverio Cannazza, anch’egli grande tifoso leccese, analizza le variabili di questo anomalo finale di stagione: «È complicato parlare delle possibilità di salvezza del Lecce - argomenta - Bisogna valutare una serie di fattori, fra tutti il calendario e la preparazione atletica. Credo che in un contesto, nel quale si giocherà con cadenza infrasettimanale, le squadre come il Lecce possano risentirne maggiormente. Ciò, al contempo, non deve scoraggiare la squadra di Liverani, la quale, nel corso del campionato, ha dimostrato di saper affrontare anche le sfide fuori dalla sua portata, ribaltando i pronostici».

Riflettori puntati sulla voglia di riscatto di chi ha raccolto meno soddisfazioni in questa stagione: «Lo stop ha facilitato il recupero di molti calciatori che non hanno avuto la possibilità di esprimersi al meglio - dice ancora Cannazza - Lapadula, Saponara, Barak, sebbene al centro del progetto tecnico, dovranno rifiatare, magari in favore di giocatori come Babacar e Farias, la cui esperienza nella massima serie potrà dare quel pizzico in più di malizia e di cattiveria agonistica che talvolta sono mancate».

Infine, non convincono le ipotesi alternative alla conclusione della serie A: «Meglio dare la parola al campo piuttosto che a lacunosi algoritmi - conclude Cannazza - Decretare la fine di un campionato mediante operazioni algebriche deve considerarsi l’ultima spiaggia, anche al fine di scongiurare ricorsi e lungaggini che con il calcio hanno poco a che vedere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie