Sabato 08 Agosto 2020 | 11:46

NEWS DALLA SEZIONE

SERIE B
Lecce, c'è folla alle partenze

Lecce, c'è folla alle partenze: Falco-Petriccione-Mancosu suonano le sirene della A

 
La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 
SERIE A
Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi, da Mancosu a Lapadula

 
L'invito
Comune Lecce espone bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

Comune Lecce e Arcivescovo Seccia espongono bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

 
Serie A
Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: la speranza di restare in A resta

Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: c'è speranza di restare in A

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, scattato il conto alla rovescia presto un summit fra i De Laurentiis

Bari, scattato il conto alla rovescia: presto un summit fra i De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaSERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 
MateraL'INTERVISTA
Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

Matera, la rinuncia di Vespe alla candidatura

 
BatIL PROGETTO
Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

Trani, nuovi uffici giudiziari con vista sulla storia

 
FoggiaMALTEMPO
Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi

Sulla Capitanata la pioggia di 8 mesi: pomodori compromessi, agricoltori stremati

 
Barinel Barese
Casamassima, aggredirono volontari associazione Carabinieri in Congedo che sedavano una lite: arrestati

Casamassima, aggredirono volontari associazione Carabinieri in Congedo che sedavano una lite: arrestati

 
TarantoIL PROGETTO
Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

Massafra, nell’ex hotel un centro di ricerca

 
Brindisil'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
LecceIL PROGETTO
Lecce, le mura urbiche passano al patrimonio comunale

Lecce, le Mura Urbiche passano al patrimonio comunale

 

i più letti

Serie B

Lecce, Liverani e la pressione «Guai a sentirla voglio spensieratezza»

La serie B prepara la lunga volata con le pugliesi pronte a un ritorno d’assalto

Liverani: cercare di trasformare un gruppo in squadra

Il tecnico del Lecce Fabio Liverani

LECCE - Vuole continuare a stupire, il Lecce, come ha fatto nel girone di andata, ed intende riuscirci a partire da oggi, nel big-match interno che, alle 15, lo vedrà opposto a quel Benevento partito con i favori del pronostico per la promozione in serie A, ma che ha terminato la fase ascendente del campionato con una lunghezza in meno del complesso salentino.
«Dovremo essere bravi a ripartire dalle certezze che abbiamo sin qui costruito, migliorando ciò che non ha funzionato, con la consapevolezza che, dopo 19 giornate, tutte le squadre si conoscono e pertanto cresceranno le difficoltà», dice Fabio Liverani. «Il Lecce - aggiunge - non dovrà perdere la spensieratezza e l’entusiasmo. Non dovrà avere pressioni. Giocare per i quartieri alti della graduatoria, per noi non deve essere un assillo, ma una gioia perché non siamo stati costruiti per puntare ai primi posti. Il nostro cammino dovrà continuare all’insegna del sacrificio, del lavoro, dell’attenzione e della dedizione».
Dopo la sosta, il Benevento ha già rotto il ghiaccio, affrontando l’Inter in Coppa Italia, domenica scorsa. «Sarà una partita complicata, in quanto siamo reduci da uno stop di tre settimane e ce la vedremo con una squadra forte, che mentalmente ha già ritrovato il ritmo-gara in coppa - nota il tecnico capitolino - L’obiettivo dei sanniti è la promozione e c’è da stare certi che cercheranno di sfruttare la finestra di mercato per tentare di rientrare in corsa per la vetta della classifica. Il Lecce proverà a confermare quanto gli addetti ai lavori gli hanno riconosciuto durante l’andata, ovvero che esprime un buon calcio e che in questo modo ha costruito una classifica importante. Ma conterà poco se non sapremo ripeterci allo stesso livello della fase ascendente del torneo».

In settimana, gli attaccanti Doumbia e Torromino sono stati ceduti alla Reggina ed alla Juve Stabia. Il centrocampista Armellino, invece, è in procinto di passare al Monza. Tra i convocati per la sfida odierna figura il difensore Lucioni, per il quale nei giorni scorsi sembrava raggiunto l’accordo con il Sassuolo per il trasferimento in Emilia. Ora le cose sono mutate. Pertanto, oggi Lucioni sarà regolarmente al suo posto, al centro della difesa, accanto a Meccariello. Il terzino destro Venuti ed il fantasista Falco hanno recuperato dai rispettivi acciacchi, ma all’inizio dovrebbero essere utilizzati Fiamozzi (o Lepore) e Palombi. Quale centrale di centrocampo esordirà Tachtsidis. Petriccione verrà spostato nel ruolo di mezzala destra.
Sul calciatore greco, Liverani chiosa: «Parla la sua storia. È stato straordinario nel campionato di B vinto con il Verona. In seguito, ha militato sempre in serie A, dimostrando tanta qualità. Ha fatto bene anche all’Olympiakos, mentre al Nottingham ha avuto dei problemi. Non ha ancora una condizione ottimale, ma sarà un valore aggiunto».
Poi, torna sul Benevento: «Nell’ultima fase dell’andata si è strutturato con il 3-5-2. Dispone di calciatori di qualità e di personalità. La sconfitta per 6-2 subita in coppa con l’Inter è bugiarda. I sanniti hanno tenuto bene il campo, creando 5-6 palle gol nitide contro un team che gioca in Europa. La differenza l’ha fatta la cifra tecnica sotto porta. Dovremo concedere poco e sfruttare le nostre opportunità. Servirà una partita di grande sacrificio fisico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie