Domenica 22 Settembre 2019 | 23:05

NEWS DALLA SEZIONE

Giallorossi perono 4-1
Lecce piegato in casa da poker del Napoli: gol di bandiera di Mancosu

Lecce piegato in casa da poker del Napoli: gol di bandiera di Mancosu

 
Serie A
Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

Liverani: «Contro il Napoli gara di sacrificio fisico e mentale»

 
Serie A
Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

Lecce Napoli, attesa per il match: ecco le probabili formazioni

 
Gli allenamenti
Lecce-Napoli, differenziato per Meccariello e Dell'Orco

Lecce-Napoli, differenziato per Meccariello e Dell'Orco

 
Le vendite
Lecce, biglietti troppo cari: niente pienone contro il Napoli

Lecce, biglietti troppo cari: niente pienone contro il Napoli

 
postpartita
Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

 
Serie A
Calcio, Torino - Lecce:

Calcio, Torino - Lecce: affondo dei giallorossi, battono il Toro 2-1

 
serie a
Lecce, Liverani: «A Torino saremo umili e aggressivi»

Lecce, Liverani: «A Torino saremo umili e aggressivi»

 
Serie A
Lecce calcio riprende gli allenamenti: in campo Babacar

Lecce calcio riprende gli allenamenti: in campo Babacar

 
Serie A
Lecce calcio, è ufficiale arriva Babacar: l'attacco si rinforza

Lecce calcio, è ufficiale arriva Babacar: l'attacco si rinforza

 
Serie A
Lecce, esordio amaro al Via del Mare: vince il Verona con un gol all'81'

Lecce, esordio amaro in casa: vince il Verona con un gol all'81'

 

Il Biancorosso

Biancorossi sconfitti 1-0
Bari sconfitto a Francavilla, Cornacchini in bilico

Bari sconfitto a Francavilla, Cornacchini in bilico

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl premier e Sandrino
Lecce, Conte incontra 13enne autistico: aiuto per i disabili

Lecce, Conte incontra 13enne autistico: aiuto per i disabili

 
MateraLa sentenza
Matera, mobbing all'ispettorato del lavoro: condanna

Matera, dipendente ispettorato del lavoro vittima di mobbing: condanna

 
FoggiaL'agguato
Foggia, due minori aggrediti alla festa nel parco: un ferito

Foggia, due minori aggrediti alla festa nel parco: un ferito

 
Brindisiin zona cappuccini
Brindisi, cc trovano 2 quintali di marijuana in una casa abbandonata

Brindisi, cc trovano 2 quintali di marijuana in una casa abbandonata

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 

i più letti

Serie B

Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

Giallorossi da applausi secondo il tecnico russo

Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

Ha indossato la maglia della Dinamo Minsk (220 gare), della Juventus (30), del Lecce (59, dal ‘90 al ‘92), del Gamba Osaka (83) e dell’Oddevold (5). Poi, una volta appese le scarpe al chiodo, ha allenato Pontedera, Fk Mosca, le giovanili della Juventus, Kras e Dainava Alytus. Attualmente, Sergej Alejnikov mette la propria esperienza al servizio dei baby dell’Accademy creata nel Salento da un altro ex Lecce, Raimondo Marino.
Il tecnico russo segue la serie B e si dice piacevolmente sorpreso dal grande campionato che sta disputando la compagine diretta da Fabio Liverani. «Dopo la promozione dalla C alla B, la società giallorossa ha mutato volto al proprio organico - sostiene - Sono stati ingaggiati alcuni atleti di assoluta caratura e buoni calciatori, ma non mi aspettavo che il Lecce potesse fare subito tanto bene. Innanzitutto perché ha cambiato tanto e, di solito, occorre del tempo perché un complesso rinnovato riesca a trovare l’assetto migliore ed il passo giusto per rendere al massimo».


Alejnikov aggiunge: «I risultati della squadra giallorossa naturalmente non sono frutto del caso, ma del lavoro svolto quotidianamente da un sodalizio solido ed organizzato, da uno staff tecnico all’altezza e da calciatori dalle buone qualità. Una vittoria può dipendere da circostanze fortuite, ma quando si dimostra la continuità di rendimento che ha permesso al Lecce di insediarsi stabilmente nelle zone nobili della graduatoria, allora significa che alla base ci sono una programmazione seria, idee chiare ed una grande coesione. Mancosu e compagni, tra l’altro, giocano molto bene, hanno davvero espresso un buona qualità, messo in mostra tante idee».


Secondo l’ex centrocampista russo, ora il club salentino deve mirare al massimo traguardo, ma l’intero ambiente non deve dimenticare che l’obiettivo di partenza era la permanenza. «La quota-salvezza è vicina e con una situazione di classifica come quella attuale bisogna inseguire il sogno della serie A - rimarca - Sarebbe grave, però, se la piazza non si rendesse conto che, qualora non arrivasse la promozione, quella in corso resterebbe comunque un’ottima stagione. Che il Lecce intenda accrescere le proprie ambizioni, del resto, è confermato dal fatto che stia cercando di migliorarsi attraverso il mercato e che abbia già ingaggiato un elemento del valore di Tachtsidis».
Sabato prossimo, Filippo Falco e soci riceveranno il Benevento. «Si tratta di una sfida di cartello- afferma Alejnikov - ma è solo una delle tappe che determineranno la classifica finale. In serie B, regna l’equilibrio ed ogni incontro riserva delle insidie, anche se la squadra sannita, sulla carta, è una delle meglio attrezzate del lotto. Due anni fa vinse il campionato e anche in Serie A ha lottato fino alla fine prima di rassegnarsi alla retrocessione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie