Martedì 04 Agosto 2020 | 09:39

NEWS DALLA SEZIONE

calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 
SERIE A
Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi, da Mancosu a Lapadula

 
L'invito
Comune Lecce espone bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

Comune Lecce e Arcivescovo Seccia espongono bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

 
Serie A
Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: la speranza di restare in A resta

Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: c'è speranza di restare in A

 
SERIE A
Il Lecce aggrappato alla matematica: vincere a Udine potrebbe non bastare

Il Lecce aggrappato alla matematica: vincere a Udine potrebbe non bastare

 
lecce
Liverani: «Domani a Udine daremo il massimo per non avere rimpianti»

Liverani: «Domani a Udine daremo il massimo per non avere rimpianti»

 
CALCIO
Lecce tra speranza e rammarico, il Var resta un argomento spinoso

Lecce tra speranza e rammarico, il Var resta un argomento spinoso

 
Serie A
Bologna - Lecce finisce 3-2, decide Barrow nel recupero

Bologna - Lecce finisce 3-2, i giallorossi con un piede in B: decide Barrow nel recupero

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'incidente
Brindisi, aggredito con l'acido dalla moglie: grave uomo di 52 anni

Brindisi, aggredito con l'acido: grave 52enne, arrestata moglie

 
BariIl caso
Bari, Petruzzelli contro Amiu: «Niente personale per estendere il porta a porta e si assume un nuovo dirigente»

Bari, Petruzzelli contro Amiu: «Niente personale per estendere il porta a porta e si assume un nuovo dirigente»

 
TarantoA Torricella
Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

Estorsione a commercianti di mitili: 3 arresti nel Tarantino

 
PotenzaAutomobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
Homel'allarme
Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

 
Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 

i più letti

Serie B

Lecce, prima la salvezza, poi si pensa al sogno serie A

Intervista al presidente Sticchi Damiani: «Ipotecare la permanenza»

Lecce, prima la salvezza, poi si pensa al sogno serie A

Chiacchierata a 360 gradi con Saverio Sticchi Damiani, tra campionato, prospettive, strategie del club, mercato e stadio.
«Lo scorso anno si diceva che non intendevamo approdare in B ed ora c’è chi ripete che non vogliamo andare oltre – afferma il presidente del Lecce – Ebbene, è il caso di sgombrare il campo dagli equivoci. Il traguardo è la salvezza perché questo è l’obiettivo fissato in sede di programmazione e non lo abbiamo ancora centrato. Nessuno di noi, però, dal gruppo dirigente, ai componenti dello staff tecnico ai calciatori, si tirerà indietro se ci sarà anche una sola possibilità di conquistare un risultato di gran lunga più prestigioso. Del resto, sarebbe da folli non volere andare eventualmente in serie A, stante il fatto che, anche in caso di successiva immediata retrocessione, la società potrebbe contare su circa 50 milioni di euro, tra budget spettante all’inizio e paracadute previsto per chi scende in B».


PADOVA «Siamo attesi da un incontro cruciale - sostiene il massimo dirigente del club salentino – Battere la formazione veneta significherebbe ipotecare la permanenza. Al contempo ci avvicineremmo a quella quota 30 che Liverani ha indicato come la soglia che, se raggiunta al giro di boa, ci permetterebbe di ipotizzare di alzare l’asticella delle ambizioni».
SOCIETA’ «E’ solida e stiamo facendo tutto ciò che occorre per continuare ad esserlo – rimarca Sticchi Damiani - Abbiamo ripianato in anticipo, con un intervento pro quota dei soci, la perdita di oltre cinque milioni di euro relativa allo scorso anno. Già in estate, per potere tesserare alcuni calciatori, stanti le norme ristrettive previste per le neo promosse, abbiamo provveduto a garantire gli emolumenti con la fidejussione richiesta dalla Lega in casi del genere».


MERCATO «La rosa attuale sta disputando un campionato straordinario, facendo meglio di formazioni che sono costate di gran lunga di più e che sono sulla carta più quotate – sostiene il presidente – Un bravo va al direttore sportivo Meluso per le scelte operate ed a Liverani per avere fatto diventare squadra quello che in estate era solo un gruppo, la cui integrità merita di essere preservata. La società ha dato la massima disponibilità a sostenere altri sacrifici se, a gennaio, verranno individuati pochi innesti mirati utili a compiere un salto di qualità. Al contempo, d’intesa con gli interessati, valuteremo il trasferimento ad altra compagine di chi ha sin qui avuto poco spazio».


MANCOSU Da tempo circolano voci secondo le quali il centrocampista sarebbe nel mirino di società della massima serie. «Nessuno, ad oggi, ci ha chiesto il calciatore sardo – dice Sticchi Damiani – Il ragazzo ha sempre dimostrato grande attaccamento alla causa del Lecce. Lo consideriamo incedibile. La nostra posizione muterà solo se a chiederci di andare via fosse lui, per una irrinunciabile opportunità di carriera che andrebbe rispettata. Resta inteso che la trattativa andrebbe intavolata con noi perché ha un contratto sino al 2020».


STADIO Il Via del Mare non risponde più alle esigenze del club giallorosso. «Abbiamo avviato un discorso con il Credito sportivo che potrebbe avere degli sviluppi interessanti – fa sapere il presidente – Se dovesse essere così servirà la disponibilità dell’amministrazione comunale, ma l’argomento verrà approfondito se e quando esisteranno i presupposti per farlo».


BRESCIA L’ultima battuta è sulla sconfitta subita domenica scorsa. «Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere in grado di giocare alla pari con chiunque – conclude Sticchi Damiani - C’è il rammarico per avere perso un match nel quale avremmo meritato un risultato positivo, arretrando troppo nell’ultima parte della partita. Come sempre, Liverani è al lavoro per migliorare ciò che non ha funzionato. Nessuno di noi, quindi, intende trovare degli alibi per lo stop, addossando responsabilità all’arbitro. Nonostante ciò, con garbo ma con fermezza, riteniamo che Tonali andasse ammonito per la seconda volta e quindi espulso, a metà primo tempo, in base alle linee guida indicateci dal designatore Morganti al termine della sfida di Pescara, quando ci siamo rammaricati per l’espulsione comminata a Meccariello, per un fallo veniale, quando eravamo già in 10».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie