Mercoledì 21 Novembre 2018 | 01:35

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

 
Serie B
Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

 
Il ritorno
Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

 
Cosenza-Lecce 2-3
Lecce espugna Cosenza: in finale «salva» Falco

Lecce espugna Cosenza: in finale «salva» Falco

 
Serie B
Lecce, operazione riscatto nella «tana» del Cosenza

Lecce, operazione riscatto nella «tana» del Cosenza

 
Serie B
Lecce, Liverani: «La sconfitta a Pescara ci ha dato autostima»

Lecce, Liverani: «La sconfitta a Pescara ci ha dato autostima»

 
Serie B
lecce calcio

Lecce calcio, Tabanelli: questa è una squadra che non molla mai

 
Serie B
Lecce, il bicchiere è mezzo pienoda Pescara anche note positive

Lecce, il bicchiere è mezzo pieno
da Pescara anche note positive

 
Serie B
Il Lecce in 9 cade a Pescara: all'Adriatico dopo 98 minuti finisce 4-2

Il Lecce in 9 cade a Pescara: dopo 98 minuti finisce 4-2

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani sereno: «ma macchina ancora imperfetta»

Lecce calcio, Liverani sereno: «macchina ancora imperfetta»

 
Decide autorete di Golemic
Lecce batte il Crotone 1-0e vola al quinto posto

Lecce batte il Crotone 1-0
e vola al quinto posto

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più visti della sezione

Serie B

Lecce calcio, Tabanelli: questa è una squadra che non molla mai

«E a Cosenza ce la giochiamo»

lecce calcio

LECCE - Si guarda avanti, in casa del Lecce. Si punta a voltare pagina dopo lo stop subito a Pescara, lunedì scorso, in circostanze del tutto particolari, in nove contro undici a causa di due espulsioni, delle quali la seconda è sembrata oltremodo eccessiva.
Ad invitare a pensare alla trasferta di Cosenza, in cartellone sabato, è il centrocampista Andrea Tabanelli, autore del gol del momentaneo pareggio per 2-2 dell’undici diretto da Fabio Liverani, che ha parlato dal ritiro di Roma. «Bisogna ripartire - dice il calciatore di Ravenna, classe ‘90, migliore in campo all’”Adriatico-Giovanni Cornacchia”, che da alcune settimane si sta segnalando tra i più in forma del complesso salentino, dopo avere deluso le attese nella passata stagione, nella quale ha indossato la maglia giallorossa da gennaio, reduce da uno stop per infortunio - Siamo tutti concentrati sulla gara con la compagine calabrese nella quale, come sempre, non potremo permetterci di prescindere da una prestazione di spessore. Il nostro obiettivo dev’essere quello di provare su tutti i campi ad esprimere il nostro calcio propositivo».
A Cosenza, si preannuncia un match combattuto. «Mi aspetto una gara interpretata a viso aperto da entrambe le contendenti - afferma Tabanelli - Anche i nostri prossimi rivali, come noi, sono feriti, in quanto hanno perso solo sul finire del match sul terreno del Palermo. I calabresi vorranno quindi imporsi, proprio come lo vogliamo noi. Quella in programma al “Marulla” sarà la terza gara nel giro di dieci giorni. Pertanto, per cercare di portare a casa i tre punti, è fondamentale recuperare in pieno le energie».

Fatalmente si torna a parlare della sconfitta per 4-2 subita a Pescara e della maniera nella quale è maturata. «Anche se il risultato finale è stato negativo, la partita di lunedì ha dato a tutti noi la consapevolezza di essere una squadra che non molla mai e che ha grandi potenzialità - rimarca Tabanelli -. È innegabile che l’esito della contesa abbia lasciato tanta amarezza in quanto, anche in 10 contro 11, dopo l’espulsione di Calderoni, abbiamo giocato a viso aperto, tenendo bene il campo contro un Pescara forte, tanto da riuscire a pareggiare».
Sul finire dell’incontro, in 9 contro 11 per il rosso comminato a Biagio Meccariello, gli abruzzesi hanno segnato due reti. «Dopo la seconda espulsione, a nostro parere ingiusta, ci siamo difesi bene - sostiene il centrocampista del Lecce - Poi, al 90’, abbiamo subito il gol del 3-2, mentre la quarta rete è stata generata da una ripartenza negli ultimi secondi della sfida. Non meritavamo di perdere. La gara di Pescara fa crescere l’autostima in noi stessi, ma ha ribadito che dobbiamo essere più attenti in alcuni frangenti di ogni partita. A maggior ragione perché eravamo in inferiorità numerica, avremmo dovuto curare ogni minimo dettaglio».

NOTIZIARIO Il Lecce si è allenato nella mattinata di ieri presso il centro sportivo «Nuova Tor Tre teste», a Roma. I calciatori che sono stati utilizzati contro il Pescara hanno svolto un lavoro meno gravoso di quelli che invece non hanno giocato contro il team abruzzese, suddivisi in due gruppi. Cesare Bovo e Davide Riccardi hanno seguito un programma personalizzato di recupero. Per la giornata odierna, il tecnico Fabio Liverani ha previsto una seduta di allenamento pomeridiana. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400