Lunedì 22 Aprile 2019 | 04:50

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce, stai in guardia: il Perugia ha mille risorse

Lecce, stai in guardia: il Perugia ha mille risorse

 
Serie B
Lecce, poker contro il Carpi: vince in casa 4-1

Lecce, poker contro il Carpi: vince in casa 4-1

 
Serie B
Calcio Lecce, Liverani: attenti al Carpi ma siamo in salute

Calcio Lecce, Liverani: attenti al Carpi ma siamo in salute

 
Serie B
Lecce: la corsa alla A, con un valzer di cambi

Lecce: la corsa alla A, con un valzer di cambi

 
Cremonese-Lecce 2-0
Lecce cade a Cremona e incassa due gol in dieci minuti

Lecce cade a Cremona e incassa due gol in dieci minuti

 
Serie B
Lecce - Cosenza, vittoria per i giallorossi al Via del Mare: 3-1

Lecce - Cosenza, vittoria per i giallorossi al Via del Mare: 3-1

 
Serie B
Il Lecce batte il Pescara 2-0. Scontri fra tifosi prima del match, feriti

Il Lecce batte il Pescara 2-0. Scontri fra tifosi prima del match, feriti

 
Lecce
Liverani: partita col Pescara importante ma non decisiva

Liverani: partita col Pescara importante ma non decisiva

 
Il punto
Ventura benedice il Lecce: «Merita la A»

Ventura benedice il Lecce: «Merita la A»

 
Serie B
Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Serie B

Lecce, il bicchiere è mezzo pieno
da Pescara anche note positive

Il presidente Sticchi Damiani: «In undici sarebbe finita diversamente»

Lecce calcio, Cesare Bovo indossa ufficialmente la maglia giallorossa

LECCE - «A dispetto della sconfitta per 4-2, quello visto all’opera a Pescara è stato un buon Lecce, che ha fatto decisamente male nella prima mezz’ora circa ma che poi, sotto per 2-0, ha saputo riorganizzarsi e reagire, senza mollare mai, chiudendo il primo tempo in svantaggio per 2-1. Nella ripresa, quindi, ha trovato la forza necessaria per riequilibrare le sorti del match, nonostante fosse in dieci contro undici per l’espulsione di Calderoni». Parla a mente fredda, nella mattinata di martedì, il presidente Saverio Sticchi Damiani, analizzando quanto accaduto nell’arco della gara disputata in Abruzzo. «Pur con l’uomo in meno - prosegue il massimo esponente del club - la nostra formazione dava la netta impressione di avere maggiori risorse da spendere rispetto agli avversari per tentare di aggiudicarsi l’intera posta in palio. Purtroppo, però, è arrivato il rosso a Meccariello ed in nove il nostro compito è diventato improbo».

In casa Lecce c’è grande rammarico per l’esito della partita giocata sul terreno della capolista. «Se avessimo potuto affrontare il Pescara ad armi pari, undici contro undici, l’esito della contesa probabilmente sarebbe stato differente - nota Sticchi Damiani - Fermo restando che bisogna lavorare sodo per evitare che si ripeta un inizio di incontro come quello di Pescara e che si ripetano disattenzioni come quelle che si sono registrate contro il complesso abruzzese ed in altre circostanze. Conforta il fatto che la squadra esprima un buon calcio, che creda sempre in se stessa anche quando la situazione è difficile, che abbia il carattere indomito del proprio allenatore».

La nota dolente, in relazione al match perso all’«Adriatico-Giovanni Cornacchia», è costituita dall’arbitraggio. «E’ stata una sfida spettacolare, giocata in maniera corretta, senza spigolosità particolari - sostiene Sticchi Damiani - Insomma, non c’era alcuna necessità di una particolare severità da parte dell’arbitro. Nel momento in cui, però, il direttore di gara ha deciso di intraprendere questa strada, avrebbe dovuto farlo su ambo i fronti. Invece, non è stato così. Nelle battute conclusive della prima frazione, in piena area abruzzese, Campagnaro ha colpito con una manata il nostro La Mantia. C’era il rigore ed andava ammonito e poi espulso il difensore bianco-azzurro che era già stato ammonito. Invece, nulla di tutto ciò è accaduto. Nella ripresa, invece, con il Lecce in dieci per l’espulsione di Calderoni, è stato mostrato il rosso a Meccariello per una seconda ammonizione comminatagli per un fallo veniale».

Sticchi Damiani non teme che la maniera nella quale è maturato lo stop di Pescara possa determinare un contraccolpo psicologico negativo sui calciatori. «Il gruppo è solido, c’è serenità e consapevolezza - sottolinea il presidente - I ragazzi stanno lavorando nel ritiro di Roma per prepararsi a dovere alla trasferta di sabato prossimo a Cosenza, nella quale bisognerà cercare di trasformare la delusione per l’esito della gara di sabato scorso in energia positiva. E’ importante fare bene in un match che si preannuncia più difficile di quello perso in Abruzzo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400