Martedì 26 Marzo 2019 | 08:55

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

Calcio, Lecce show al Via del Mare: batte 7-0 l'Ascoli

 
Serie B
Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

Lecce, Liverani: «Con l'Ascoli opportunità ghiotta»

 
Serie B
Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

Lecce, ecco tre partite per l’assalto alla «zona A»

 
Sfuma il terzo posto
Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

Serie B, il Lecce pareggia a Crotone, finisce 2-2

 
Serie B
«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

«Ora conta solo vincere il Lecce può mettere lo spettacolo da parte»

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

Lecce calcio, Liverani: «Il derby è una gara speciale»

 
Serie B
Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

Il Lecce balla in difesa serve svolta immediata

 
Serie B
IL Lecce batte il Verona 2-1Foggia pareggia 2-2 ad Ascoli

IL Lecce batte il Verona 2-1

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel foggiano
Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

Blitz antidroga a San Severo: polizia arresta 7 persone

 
PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

Serie B

«È un Lecce brillante», l'intervista all'ex allenatore Toma

«Può disputare un grande torneo, vanno corrette le 'apnee' difensive»

lecce calcio

«Il Lecce che è stato costruito mi piace moltissimo. Gioca un ottimo calcio, diverte e può disputare un grande campionato. Peccato che, a causa di alcune “apnee” difensive, siano stati gettati al vento quattro punti che erano praticamente in cassaforte e con i quali oggi i giallorossi sarebbero a punteggio pieno al vertice della classifica. Mi aspetto che facciano bene anche ad Ascoli». Antonio Toma, ex allenatore della formazione salentina nella seconda parte della stagione 2012/2013, in Lega Pro, ha visto all’opera Andrea Arrigoni e compagni nelle due gare che hanno pareggiato con il Benevento e con la Salernitana ed esprime un giudizio in gran parte lusinghiero sulle prestazioni che hanno sfoderato contro le due compagini campane, aggiungendo la convinzione che la squadra diretta da Fabio Liverani abbia i numeri per regalare delle belle soddisfazioni alla piazza.
«A Benevento, i giallorossi hanno dimostrato immediatamente un atteggiamento fantastico - sostiene Toma - Hanno giostrato con buone geometrie, palla a terra, cercando sempre di amministrarla senza gettarla. Insomma, un Lecce, bello, ma anche efficace, capace di segnare tre gol e di mettere in ginocchio una delle grandi favorite per la promozione. Poi è accaduto quanto nessuno si sarebbe aspettato ed a mio parere tutto è dipeso dall’uscita di Falco. Finché è stato in campo, ha creato puntualmente lo scompiglio nella metà campo avversaria, agendo tra le linee ed intercettando le seconde palle. I difensori non riuscivano ad “uscire” per limitarlo, mentre i centrocampisti non ce la facevano a tamponare le sue sortite. La sostituzione del fantasista tarantino ha cambiato l’inerzia del match, ridando fiato ai sanniti, che erano in balia del complesso salentino e che invece hanno ritrovato convinzione, tanto da riequilibrare le sorti della contesa».
Anche nella gara con la Salernitana, al Via del Mare, si è ammirato un buon Lecce. «C’è stato il medesimo copione - conferma Antonio Toma - Squadra corta, capace di amministrare il gioco, dando a tratti spettacolo. Giro palla mai lezioso, capacità di offendere ed anche di interdire, tanto da indurre i rivali ad affidarsi solo ai lanci lunghi. Poi, prima sull’1-0 e poi sul 2-1, è mancato qualcosa a livello difensivo, nel posizionamento sull’uomo all’interno dell’area, nella capacità di guardare sia la palla che il rivale da marcare onde anticiparlo, nell’uscita su chi ha effettuato il cross. Insomma, errori sui quali bisognerà lavorare per fare in modo che non si ripetano, in quanto nel campionato di serie B se si commettono tre sbagli c’è da stare certi che si viene puniti due volte. Ma Liverani è preparato e non ha certo bisogno di consigli. Sa bene su cosa insistere in allenamento».
«La formazione giallorossa - conclude l’ex trainer del Lecce - è molto bene attrezzata. I calciatori sin qui utilizzati sono di indubbia caratura, sia sul piano della qualità che su quello agonistico e temperamentale. Inoltre, la rosa dispone di valide alternative in tutti i ruoli, aspetto fondamentale in un torneo difficile ed equilibrato come quello cadetto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400