Lunedì 19 Agosto 2019 | 01:23

NEWS DALLA SEZIONE

Coppa Italia
Lecce Salernitana

Lecce superstar batte la Salernitana 4-0. Bari, «schiaffo» ad Avellino. Monopoli asfaltato dal Frosinone

 
Coppa Italia
Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

Lecce, in campo contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

 
Calciomercato
Lecce, presentato nuovo acquisto Farias: «C'è fiducia in me, voglio giocare»

Lecce, presentato nuovo acquisto Farias: «C'è fiducia in me, voglio giocare»

 
Serie A
Lecce, è record abbonamenti: assegnati tutti i numeri di maglia

Lecce, è record abbonamenti: assegnati tutti i numeri di maglia

 
Serie A
Lecce calcio, ritorna in giallorosso Andrea Rispoli

Lecce calcio, ritorna in giallorosso Andrea Rispoli

 
L'ok della commissione
Lecce, il Via del Mare è agibile per la Tim Cup

Lecce, il Via del Mare è agibile per la Tim Cup

 
L'intervista
«Voglio il Lecce in salvo»: parla il presidente Sticchi Damiani

«Voglio il Lecce in salvo»: parla il presidente Sticchi Damiani

 
Serie A
Lecce calcio, in prestito dal Sassuolo arriva Dall'Orco

Lecce calcio, in prestito dal Sassuolo arriva Dall'Orco

 
Serie A
Calcio Lecce, Liverani: «Stiamo facendo un buon lavoro»

Calcio Lecce, Liverani: «Stiamo facendo un buon lavoro»

 
Calciomercato
Lecce: l'affare Babacar si complica, Sassuolo batte altre strade

Lecce: l'affare Babacar si complica, Sassuolo batte altre strade

 
Calciomercato
Lecce, pressing sul Sassuolo per Babacar, Dell'Orco e Goldaniga

Lecce, pressing sul Sassuolo per Babacar, Dell'Orco e Goldaniga

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Lecce calcio

Lecce, Petriccione vota la fiducia: «È la strada giusta»

«Stiamo giocando un buon calcio»

lecce calcio

LECCELa partenza della sua nuova avventura ha sorpreso anche lui. Jacopo Petriccione non si aspettava un Lecce con una personalità e un gioco del genere fin dall’inizio del campionato. «Non era facile dominare due partite - puntualizza il centrocampista - specie sul campo di un avversario forte come il Benevento, dove a parte i 20 minuti finali abbiamo fatto sempre noi la partita. Con la Salernitana, domenica scorsa, non abbiamo subito un tiro in porta. Ecco perché sono sorpreso e nello stesso tempo molto contento di fare parte di questa squadra. Anche perché giochiamo palla a terra, proprio come piace a me».

Il 23enne goriziano può essere soddisfatto anche dello spazio che è riuscito subito a trovare. Sempre in campo fin dall’inizio nelle prime due uscite, nonostante la folta concorrenza nel reparto. Eppure la scorsa stagione a Bari, dopo essere stato tra i protagonisti nella prima parte del campionato, ha chiuso mordendo il freno.
«Il mister mi ha dato fiducia e lo ringrazio - sottolinea Petriccione - mi sono inserito bene nel gruppo, con l’aiuto dei compagni che ne facevano già parte, e aver lavorato in ritiro con la squadra mi ha aiutato. Anche se non ho potuto partecipare alle amichevoli per questioni di tesseramento».

È infatti approdato in giallorosso in regime di svincolo dopo la vicenda del Bari. Petriccione ricorda bene quei giorni convulsi e il suo pensiero va soprattutto alla parte più debole della vicenda. «Dispiace che sia accaduto in una piazza importante. Dispiace ancora di più aver visto piangere dipendenti che lavoravano in quella società da una vita. Perché noi calciatori, in fin dei conti, una sistemazione riusciamo a trovarla, mentre per il personale è molto più difficile».
Petriccione riparte dal Salento per rilanciare le ambizioni cullate nella Primavera della Fiorentina, quando si era fatto apprezzare tra i migliori talenti della mediana. «Firenze mi è rimasta nel cuore ed è stata una tappa importante per crescere».

Oggi pensa ai suoi compiti nel Lecce. «Il mister mi sta utilizzando come mezzala, posso fare anche il regista, ma con il gioco palla a terra che pratichiamo non c’è grossa differenza».
Il centrocampista respinge le critiche alla difesa, che tra Benevento e domenica scorsa ha subito ben cinque reti. «La Salernitana non ci ha mai impensieriti, ci ha raggiunti in extremis grazie a un episodio e a una svista dell’arbitro. Non sono affatto preoccupato. Preferisco guardare al gran calcio che siamo stati capaci di fare in queste due partite, se continuiamo così potremo toglierci belle soddisfazioni».

Unico neo dell’avvio di campionato la contestazione esplosa domenica per il caso Chiricò. «Noi dobbiamo solo pensare a giocare. Speriamo si possa trovare una soluzione nell’interesse di tutti. Quale? Non lo so e non spetta a me dirlo. Come squadra faremo l’impossibile per regalare le gioie che merita questo pubblico meraviglioso, che domenica ha riempito lo stadio e ci ha sempre sostenuto. Ora andiamo a riprenderci i punti che purtroppo ci siamo lasciati sfuggire nelle prime due partite.

Peccato, perché in serie B nessuno di regala niente».
La ripresaI giallorossi ieri pomeriggio all’Acaya Golf Club hanno iniziato a preparare la trasferta di ascoli, in programma dopo la sosta, sabato 15 settembre. Assente il lituano Dubickas, impegnato in nazionale, differenziato per Riccardi e Palombi. Oggi doppia seduta a porte chiuse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie