Sabato 20 Ottobre 2018 | 02:58

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Loiacono carica «Foggia, ecco 4 partite per accelerare»

Loiacono carica «Foggia, ecco 4 partite per accelerare»

 
Serie B
Foggia calcio, Bizzarri a testa alta: amarcord Bovo

Foggia calcio, Bizzarri a testa alta: amarcord Bovo

 
Serie B
Foggia, il «tesoretto» portato dai volti nuovi

Foggia, il «tesoretto» portato dai volti nuovi

 
Allo stadio
Scontri con la polizia per Foggia-Brescia: 12 misure cautelari per ultrà bresciani

Scontri con la polizia per Foggia-Brescia: 12 misure ca...

 
Serie B
Foggia, ecco gli stakanovisti: Kragl ha giocato 602 minuti

Foggia, ecco gli stakanovisti: Kragl ha giocato 602 min...

 
Serie B
«Foggia senza limiti»: garantisce Mazzeo

«Foggia senza limiti»: garantisce Mazzeo

 
Serie B
Il Foggia si gode l’effetto «Zaccheria»solo il Pescara con più punti in casa

Il Foggia si gode l’effetto «Zaccheria» solo il Pescara...

 
Serie B
Foggia prolifico, c’è anche Deli

Foggia prolifico, c’è anche Deli

 
Serie B
Il Foggia ritrova Iemmello: calvario finito

Il Foggia ritrova Iemmello: calvario finito

 
Serie B
Foggia, dall’Inferno al Paradisoin rimonta le ultime tre vittorie

Foggia, dall’Inferno al Paradiso: in rimonta le ultime ...

 
Serie B
Foggia, senza l’handicap marcia da zona playoff

Foggia, senza l’handicap marcia da zona playoff

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

serie b

Pescara-Foggia
5 gol annientano
la squadra pugliese

Zeman

PESCARA-FOGGIA 5-1

PESCARA (4-3-3): Pigliacelli 7; Crescenzi 6.5, Coda 6.5, Perrotta 6, Mazzotta 6; Coulibaly 5.5 (1'st Palazzi 6), Proietti 6.5, Brugman 6.5; Del Sole 6 (32'st Mancuso 6.5), Pettinari 8, Capone 5.5 (1'st Benali 6.5). In panchina: Fiorillo, Ganz, Valzania, Campagnaro, Carraro, Cappelluzzo, Baez. Allenatore: Zeman 7.

FOGGIA (4-3-3): Guarna 5.5; Gerbo 6, Martinelli 5, Empereur 5, Rubin 5.5; Agnelli 5 (32'st Beretta sv), Agazzi 5.5, Deli 5 (18'st Fedele 5.5); Chiricò 6.5, Mazzeo 5, Fedato 6 (17'st Floriano 5.5). In panchina: Pelizzoli, Figliomeni, Tarolli, Coletti, Calderini, Celli, Ramè. Allenatore: Stroppa 5.5.

ARBITRO: Saia di Palermo 6.5. RETI: 7'pt, 12'st e 36'st Pettinari, 18'st Benali, 33'st Mancuso, 44'st Gerbo.

NOTE: spettatori 12.672 di cui 1.400 ospiti. Ammoniti Agazzi, Perrotta, Mazzotta. Angoli: 7-4 per il Foggia. Recupero: 2'; 2'.

--------------

È già Zemanlandia ma in salsa pescarese, visto che nel posticipo di oggi della prima giornata della serie B, nella sfida Amarcord e dei tanti ex, il Pescara di Zdenek Zeman ha battuto in modo netto, 5-1, il Foggia. Quindi proprio quella che era stata per tante stagioni la squadra di Zeman e che oggi è guidata dall'allievo Giovanni Stroppa. Per il Pescara tripletta Pettinari (7' pt, 12' e 36' st) e reti di Benali al 18' st e Mancuso al 34' st. Il gol del Foggia è stato di Gerbo al 44' st.
Per il gran caldo, il direttore di gara Francesco Paolo Saia ha fatto effettuare due time-out, uno per tempo, in modo da permettere ai giocatori delle due squadre di rinfrescarsi e bere. 

Squadre speculari (4-3-3), Pettinari sblocca il risultato dopo 7' di gioco con il portiere degli abruzzesi Pigliacelli che spesso si è reso protagonista di interventi su iniziative dell’ottimo Chiricò. Nell’intervallo, Zeman lascia negli spogliatoi Coulibaly e Capone per inserire Palazzi e Benali ed arrivano le altre reti. Al 12' è ancora Pettinari a sfruttare al massimo una buona iniziativa sulla destra di Crescenzi, poi al 18' Benali finalizza una tipica azione d’attacco zemaniana. Al 33' entra Mancuso e segna subito il 4-0, 3' più tardi tocca ancora a Pettinari concludere in rete un’azione personale in area. Gerbo da fuori area al 44' firma il 5-1 finale.

Pescara-Foggia è stata giocata di fronte a 14.500 spettatori.
Il programma del primo turno si conclude domani sera (20.30) quando si affronteranno Bari-Cesena.

Prima dell’inizio di Pescara-Foggia le due squadre hanno voluto ricordare Franco Mancini, ex portiere dei pugliesi con Zeman allenatore, ed ex preparatore dei portieri nel Pescara di Zeman sei anni fa. Mancini morì il 30 marzo del 2012 a Pescara per un improvviso malore. E per ricordarlo i capitani delle due squadre, Brugman e Agnelli sono entrati in campo, indossando due maglie celebrative con la scritta: Franco 1 di noi. Le due maglie sono state poi consegnate ai tecnici Zdenek Zeman e Giovanni Stroppa, legati da un sentimento di profondo affetto nei confronti della famiglia Mancini, e poi a Francesco Pio Mancini, figlio del compianto Franco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400