Domenica 19 Settembre 2021 | 05:10

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Una domenica speciale

Foggia, sei stato grande
e il pubblico va in delirio

Alla festa dello Zaccheria partecipano anche i tifosi del Melfi

Foggia calcio, Capitan Agnelli con la coppa di Lega pro (foto Vincenzo Maizzi)

Foggia calcio, Capitan Agnelli con la coppa di Lega pro (foto Vincenzo Maizzi)

CALCIO FOGGIA - E’ una festa infinita quella del Foggia per il ritorno dopo 19 anni in Serie B. L’ultima gara casalinga di campionato, contro il Melfi (1-0, a segno Martinelli), consente al club rossonero e ai suoi tifosi di prolungare le celebrazioni della promozione.

In almeno 16mila sugli spalti, stadio gremito come negli incontri di cartello. Nel pre-partita, Sarno riceve la maglia celebrativa per le 100 presenze in rossonero. Dal Foggia Calcio una maglia, in segno di affetto e vicinanza, anche per la piccola Dea, una bimba di San Paolo di Civitate che è affetta da una malattia rara ed ha bisogno di sostegno economico per potersi sottoporre a delle cure all’estero. Poi, il capitano Agnelli porge un mazzo di fiori ai familiari di Luigi Pompa, il portiere dell’Ascoli Satriano deceduto nei giorni scorsi in un incidente stradale e tifosissimo dei rossoneri. All’ingresso delle squadre in campo, lo stadio si tinge di rossonero: coreografie di grande impatto visivo nelle due curve, ma anche nella «Gradinata» e in tribuna Ovest.

«Quando un fantastico sogno diventa una magica realtà» è lo striscione che campeggia nella Nord. «Nei vostri volti la luce di chi ha fatto la storia, nei nostri occhi le lacrime di chi riassapora la gloria», c’è scritto nella Sud. Anche i circa 140 tifosi del Melfi partecipano, dal settore ospiti, alla festa.

Nell’intervallo esibizione del gruppo sbandieratori di Lucera. Durante la gara, la Sud, rende omaggio, con un coro per ciascuno, a tutti i protagonisti della cavalcata, da Stroppa all’intera squadra. Nella Nord striscione per il tecnico: «Sei arrivato tra la diffidenza, hai fatto la differenza».

Dopo la partita, la festa continua, aperta dalla band foggiana Musikomio. Passerella al centro del campo per tutto il club, calciatori accompagnati da familiari, fidanzate, mogli e figli. Giro di campo con la Coppa ricevuta dalla Lega Pro come squadra prima classificata nel girone C. Presenti anche il sindaco di Foggia, Landella, il d.g. della Lega Pro, Ghirelli, e Vladimir Luxuria.

Ovazione per Stroppa: «E’ un sogno che si avvera – commenta il tecnico rivolgendosi al pubblico -. Avevo promesso massimo impegno, a prescindere dai risultati. Voi mi avete ridato tutto».

Raffaele Fiorella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie