Domenica 18 Novembre 2018 | 11:56

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Ricorso accolto, Foggia tira il fiato e spera di riottenere da 2 a 4 punti

Ricorso accolto, Foggia tira il fiato
e spera di riottenere da 2 a 4 punti

 
Serie B
Iemmello riabbraccia il Foggia: «Qui mi fanno sentire a casa»

Iemmello riabbraccia il Foggia: «Qui mi fanno sentire a casa»

 
Serie B
Foggia calcio, la lunga attesa e il gol ritrovato: «Lo aspettavo»

Foggia calcio, la lunga attesa e il gol ritrovato: «Lo aspettavo»

 
Serie B
Foggia pazzo: l'’equilibrio diventa una priorità

Foggia pazzo: l'’equilibrio diventa una priorità

 
Serie B
Calcio, il Foggia pareggia col Brescia: 2-2

Calcio, il Foggia pareggia col Brescia: 2-2

 
In campo alle 15
Foggia ci riprova, con il Bresciaserve tanta qualità

Foggia ci riprova, con il Brescia
serve tanta qualità

 
Serie B
Foggiacalcio, C’è baby Ranieri che si fa largo: «Felice di piacere»

Foggiacalcio, c’è baby Ranieri che si fa largo: «Felice di piacere»

 
Serie B
Chiaretti, gol d’autore per il Foggia

Chiaretti, gol d’autore per il Foggia

 
il turno infrasettimanale
Foggia danza sulle punteChiaretti la mina vagante

Foggia fa passi avanti ma il pari in Veneto sta stretto ai pugliesi

 
Serie B
Il Foggia guadagna un puntoprezioso col Cittadella (1-1)

Il Foggia guadagna un punto
prezioso col Cittadella (1-1)

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il derby pugliese

Foggia calcio, Grassadonia: «Queste partite si preparano da sole»

L'allenatore dei rossoneri volta pagina e confida nell’effetto-derby per rivedere il miglior Foggia. Oggi la sfida col Lecce.

Gianluca Grassadonia

Gianluca Grassadonia

FOGGIA - «Ripartiamo, con il coltello fra i denti. Con ritmo e intensità. Per riscattarci dalla sconfitta di Cosenza, ma tenendo bene a mente quella partita, per evitare altre prestazioni del genere». Gianluca Grassadonia volta pagina e confida nell’effetto-derby per rivedere il miglior Foggia. Oggi la sfida col Lecce, confronto carico di emozioni, speranze, ambizioni. «Un derby così si prepara da solo - spiega il tecnico dei rossoneri -. C’è grande attesa in città. Noi veniamo da una sconfitta, il Lecce anche. Sarà una bella partita, senza grandi tatticismi. Ognuna delle due squadre darà tutto, fino all’ultimo secondo, per provare a conquistare il risultato pieno. Ci riuscirà chi sbaglierà di meno».

Foggia determinato a riprendere il cammino, dopo lo scivolone di Cosenza. «C’è stato un black-out sabato scorso, che può capitare ma dobbiamo evitare che accada di nuovo - sostiene il trainer del Foggia -. Una sconfitta che ci ha amareggiato per come è maturata. La responsabilità me la sono presa io perché evidentemente non sono stato in grado di farmi capire dai ragazzi e perché durante la sosta abbiamo fatto un lavoro di carico sulla forza, che può aver inciso sulla brillantezza della squadra. Ora però dobbiamo guardare avanti, con equilibrio, serenità e la consapevolezza che questo derby è importante ma non va caricato di eccessive pressioni, perché il campionato è lungo, stiamo lavorando bene e possiamo solo crescere».
Sfida tra due squadre che hanno conquistato gli stessi punti (12), ma il -8 tiene il Foggia in zona-retrocessione. «Siamo ai piani bassi della classifica e con questa mentalità dobbiamo affrontare ogni partita - detta Grassadonia -. Con la determinazione di una squadra che deve salvarsi. Abbiamo avuto un buon avvio di campionato, nonostante le difficoltà incontrate, perché, sia per la penalizzazione che per altre ragioni, abbiamo dovuto remare controcorrente. Dobbiamo però migliorare ancora, trovare continuità di prestazioni e risultati positivi, diventare davvero squadra».

Derby preparato a porte chiuse per l’intera settimana. Out Camporese a causa dell’infortunio muscolare che lo ha costretto a saltare anche la trasferta di Cosenza. Per il resto, Grassadonia ha tutti a disposizione e potrebbe cambiare qualcosa: «Farò un po’ di turnover, dato che c’è questo ciclo di partite ravvicinate - dice l’allenatore del Foggia -. Rizzo è in crescita: partirà titolare o in questa gara o martedì a Cittadella. Iemmello si allena con noi da nove giorni: sta crescendo, quando arriverà il suo momento lo vedrete in campo. Il Lecce ha un gioco rodato da un anno, propone un buon calcio in casa e fuori ed ha inserito nell’organico calciatori di spessore e di categoria: non mi stupisce che sia così in alto. Sarà una grande gara e un bel pomeriggio di sport».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400