Venerdì 17 Gennaio 2020 | 22:27

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Serie B

Foggia calcio, fiato sospeso sul futuro format con i ripescaggi

Fine settimana a rischio stop

Foggia calcio, fiato sospeso sul futuro format con i ripescaggi

FOGGIA - Due giorni al derby di Puglia con il Lecce (sabato alle 15), il Foggia si prepara al grande appuntamento con l’auspicio di rilanciarsi dopo la sconfitta di Cosenza, e di vivere un bel pomeriggio di sport. «Vogliamo che sia una grande festa, ci tengo innanzitutto a dire questo – dichiara il presidente del club rossonero, Lucio Fares -. Foggia-Lecce è l’unico derby pugliese rimasto in questo momento, a malincuore, nel calcio professionistico e vogliamo perciò che sia uno spot per il calcio. Ci sarà una bella cornice di pubblico sugli spalti: tanta gente, molti tifosi del Foggia ma anche del Lecce, e il nostro desiderio è che sia un pomeriggio di festa. In campo si affronteranno due squadre di valore, che giocano bene a calcio. Sono certo, dunque, che lo spettacolo, sia sul rettangolo di gioco che sugli spalti, sarà all’altezza dell’importanza e del fascino di questa partita».

Di fronte, due squadre che hanno conquistato gli stessi punti (12) ma sono in una situazione differente di classifica: giallorossi nei playoff, rossoneri in zona retrocessione, per via della penalizzazione (-8). «Attendiamo l’esito del terzo grado di giudizio, il Collegio di garanzia del Coni dovrebbe pronunciarsi in merito entro il mese prossimo – spiega il presidente del Foggia Calcio -. Per ora la situazione è questa, per cui non possiamo guardare molto oltre ma concentrarci su una partita per volta e cercare di ottenere sempre il massimo. Ma, al di là delle esigenze di classifica delle due squadre, mi preme ribadire l’appello affinché sabato sia una festa. Abbiamo ottimi rapporti con la società giallorossa e il mio auspicio, a nome di tutto il Foggia Calcio, è che il nostro club e quello leccese sappiano ancora una volta dare prova, sul prato verde e sui gradoni, di serietà, correttezza, rispetto e lealtà, sappiano lanciare un messaggio di civiltà e maturità».

Dopo tre vittorie consecutive, il Foggia si è fermato a Cosenza, perdendo 2-0, ed ora vuole rimettersi in marcia. «Sono certo che i ragazzi sapranno presentarsi nel modo migliore a questa importante sfida ed interpretarla bene – afferma Fares -. Il Foggia cercherà di riscattarsi dalla battuta d’arresto di sabato scorso, tenendo presente che finora abbiamo avuto un buon avvio di campionato, in quanto aver conquistato 12 punti e aver azzerato la penalizzazione dopo poche giornate non è un aspetto di poco conto. Siamo sereni e fiduciosi, consapevoli di avere una squadra di spessore, un gruppo e un tecnico importanti».

Due giorni al derby di Puglia, ma la Serie B e la C sono tornate da ieri nel caos e nell’incertezza, in virtù della sentenza del Tar del Lazio che ha accolto i ricorsi dei club che aspirano al ripescaggio, rimettendo così in discussione l’attuale format del campionato cadetto e aprendo le porte al ritorno della seconda serie a 22 squadre. Oggi, la Lega di B discuterà di questo in un’assemblea in programma a Milano. Alla Figc spetta, in primis, decidere il da farsi e al momento nessuna ipotesi è da escludere, compresa quella che le partite di questo weekend non si disputino. «Prendiamo atto della sentenza del Tar – conclude il presidente del club rossonero –, saremo a Milano per partecipare a quest’importante assemblea e confrontarci con le altre società. Ci sono tanti aspetti da considerare e valutare, attendiamo di capire cosa accadrà e come questa stagione dovrà proseguire».
Quanto alla squadra, sicuro il forfait del difensore Camporese. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie