Sabato 19 Gennaio 2019 | 01:51

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Calciomercato, Foggia: difesa da saldare, Spolli in pole

Calciomercato, Foggia: difesa da saldare, Spolli in pole

 
Calciomercato
Foggia, in arrivo il portiere Frattali dal Parma

Foggia, in arrivo il portiere Frattali dal Parma

 
Serie B
Foggia calcio, Leali, Frattali e Milinkovic-Savic: si apre la caccia al «numero uno»

Foggia calcio, Leali, Frattali e Milinkovic-Savic: si apre la caccia al «numero uno»

 
Serie B
Calcio, il Foggia pareggia con il Verona: 2-2

Calcio, il Foggia pareggia con il Verona: 2-2

 
Serie B
Perugia - Foggia 3-0, amara fine dell'anno per i rossoneri

Perugia - Foggia 3-0, amara fine dell'anno per i rossoneri

 
Serie B
Il Foggia cerca riscatto Perugia tappa delicata

Il Foggia cerca riscatto Perugia tappa delicata

 
In trasferta
Il Foggia perde contro la Salernitana: finisce 1-0

Il Foggia perde contro la Salernitana: finisce 1-0

 
Serie B
Il Foggia riparte, emozione Padalino

Il Foggia riparte, emozione Padalino

 

Rossoneri

Foggia ritrova Deli, il numero 10 è pronto per tornare in campo

Il centrocampista romano rientra dopo un mese dall'infortunio

foggia calcio

Un mese dopo, il Foggia riabbraccia Ciccio Deli e ora ha una freccia in più al suo arco. Il centrocampista romano è tornato in campo l’altro ieri, nell’amichevole casalinga con la Paganese vinta 1-0 (gol di Mazzeo). L’infortunio è alle spalle, la fase di riabilitazione e recupero anche. A inizio agosto lo stop, nella gara interna di Coppa Italia contro il Catania: trauma distorsivo di primo grado al ginocchio destro, con interessamento del legamento collaterale mediale.
Adesso, il numero 10 rossonero è di nuovo a disposizione del tecnico Grassadonia. «Devo ritrovare la piena forma ma il ginocchio sta bene, sono contento di aver ripreso a giocare - dice il centrocampista offensivo del Foggia -. È stata dura stare fuori, allenarsi a parte e non giocare. Però se hai la testa giusta e ti concentri su quello che devi fare, questi momenti passano in fretta. Dopo un mese di stop, eccomi di nuovo qui. Sono pronto a dare il mio contributo». Quarantacinque minuti nel test con la Paganese, sua ex squadra. Deli ha ripreso confidenza con il campo, in vista della ripresa del campionato di B: «Avevo ricominciato da appena tre giorni ad allenarmi con i compagni - racconta - e nel primo tempo dell’amichevole ha fatto molto caldo. Così, la fatica si è fatta sentire. Ma è stato un bene per me, un buon allenamento che mi tornerà utile nei prossimi giorni, quando riprenderemo a lavorare per prepararci alla sfida con il Palermo».
La terza giornata d’andata del campionato di B prevede, domenica prossima alle 21, il confronto allo «Zaccheria» fra i rossoneri e i siciliani allenati da Tedino. Deli, che è alla terza stagione consecutiva in rossonero, è fra i calciatori di maggior qualità del Foggia: può giocare da interno di centrocampo o qualche metro più avanti, da trequartista; ha tecnica, dribbling, è abile nel saltare l’uomo e creare, con slalom e progressioni, la superiorità numerica. Grassadonia può impiegarlo da mezz’ala sinistra nel centrocampo a cinque o da mezza punta in caso di 3-4-2-1. Un calciatore simile, per alcune caratteristiche, a Cicerelli, suo grande amico fuori dal campo e suo compagno di squadra anche nella Paganese. Proprio con Cicerelli, Deli potrebbe essere in ballottaggio, nelle prossime gare, per una maglia da titolare. Oltre al rientro di Deli, il centrocampo del Foggia può beneficiare anche del recupero, sulla fascia destra, di Zambelli. Sono invece ancora ai box, per guai muscolari, Busellato e Rizzo. Per Busellato si tenterà il recupero in vista del Palermo (domani pomeriggio la ripresa degli allenamenti): in settimana, il mediano ex Bari si sottoporrà ad un ulteriore esame che farà luce sulle sue condizioni fisiche. Rizzo, invece, dovrebbe saltare perlomeno anche il match col Palermo.
Quando saranno tutti a disposizione, Grassadonia potrà contare su 11 centrocampisti per comporre la linea mediana: i laterali Zambelli, Kragl e Rubin; Gerbo (esterno e mezz’ala); gli interni Agnelli, Busellato, Arena, Deli e Rizzo; i registi Carraro e Ramé. All’occorrenza, può essere schierato in mezzo anche Cicerelli, che nasce laterale d’attacco ma può agire pure da mezz’ala o esterno di centrocampo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400