Sabato 17 Novembre 2018 | 11:50

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'inchiesta

Fallimento Bari calcio, pm
acquisisce atti su Matarrese

Ipotizzata la bancarotta fraudolenta per il crac da 31 milioni del club

Fallimento Bari calcio, pmacquisisce atti su Matarrese

L'asta del Bari calcio nel 2014

Documentazione relativa alla vecchia gestione della società As Bari Calcio, quella della famiglia Matarrese, è stata acquisita questa mattina presso lo stadio San Nicola. A quanto si è appreso, si tratta di una indagine avviata cinque anni fa, dopo la dichiarazione di fallimento della società (il titolo fu poi messo all’asta e acquistato da Gianluca Paparesta). Il fascicolo d’inchiesta, in cui si ipotizza il reato di bancarotta fraudolenta, è coordinato dal pm di Bari Bruna Manganelli.

Il magistrato ha disposto l’acquisizione di documentazione utile a definire il quadro debitorio dell’epoca. Allo stadio si sono recati un consulente della Procura e il curatore fallimentare, accompagnati dalla Guardia di Finanza.

Stando alla sentenza di fallimento del marzo 2014, la società di calcio barese sorta nel 1928 e dal 1977 nelle mani della famiglia Matarrese, avrebbe accumulato negli ultimi anni debiti per circa 31 milioni di euro, tra tasse, fornitori e stipendi. Con la dichiarazione di fallimento il titolo fu messo all’asta. Dopo una breve gestione Paparesta, la nuova società sportiva passò nelle mani di Cosmo Giancaspro (anche lui adesso al centro di indagini penali, con la società in procedura di concordato), e ora il Bari è stato acquistato dall’imprenditore campano Aurelio De Laurentiis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400